you reporter

Parco del Delta unico, un passo in avanti

L'ente

delta[1].JPG

29/09/2016 - 10:29

“Un solo Delta, un unico Parco. Non c’è nessuna novità rispetto all’impegno preso un anno fa dal ministro Franceschini all’indomani del riconoscimento rete delle riserve uomo e biosfera Mab Unesco, in cui si parlò della possibilità di una legge speciale. L’emendamento al ddl Parchi, appena passato in commissione ambiente, è ora atteso all’esame del Senato: è l’inizio di un iter non breve, ma dobbiamo essere realisti e guardare agli aspetti positivi”.



E’ questo il commento del consigliere regionale polesano del Pd, Graziano Azzalin, e del deputato polesano del Pd, Diego Crivellari, sul progetto per riordinare, coordinare e riformare tutte le aree naturali protette del Delta del Po tra Emilia Romagna e Veneto. “L’unica certezza è che ci sarà un solo Parco, condiviso dalle due Regioni, poi tutto verrà demandato al decreto legislativo attuativo - spiegano - Dall’emendamento resta, infatti, fuori tutta la parte dell’assetto organizzativo”.



“Spetterà dunque alle Regioni adeguare normativamente il nuovo Parco - dicono - modellandolo sulle esigenze del territorio, creare una nuova governance che favorisca la partecipazione del territorio e superi i limiti degli attuali assetti”.


L'articolo completo sulla Voce in edicola il 29 settembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl