you reporter

coronavirus in veneto

In discoteca a due metri di distanza, si balla solo all'esterno, ingressi su prenotazione

Non si potrà ballare nei locali chiusi. Le nuove linee guida delle regioni. Regolamentate anche sagre , fiere e sale vlt

L'elogio del presidente Zaia ai Carabinieri

La Conferenza delle Regioni ha recepito nuove linee guida che sono state concordate in una riunione che si è tenuta oggi in videoconferenza tra Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Campania. Si tratta in parte di una revisione di materie già regolamentate, e in parte di nuove linee guida ma stilate prima. Per quanto riguarda le nuove materie sono state regolamentate le cerimonie (come banchetti di matrimonio), sale slot, sale bingo e sale scommesse, discoteche, congressi, grandi eventi e fiere. Sono state inoltre riviste le schede per i grandi spettacoli e per i centri estivi, ricomprendendo i campi scout. Lo ha spiegato l’assessore alla Sanità del Veneto, Manuela Lanzarin, sottolineando come il processo sia guidato e coordinato dalla Regione del Veneto. “La volontà - ha detto - è quella di farle inserire nel prossimo Dpcm”.

Cerimonie. Seguono per lo più le linee guida per la ristorazione. “Nel rispetto delle misure di carattere generale e dei protocolli adottati per lo svolgimento dei riti (religiosi e civili), le indicazioni integrative costituiscono indirizzi specifici per i banchetti nell’ambito delle cerimonie (es. matrimoni) ed eventi analoghi (es. congressi)”, da qui le linee guida fanno riferimento al distranziamento di un metro al tavolo, dell’obbligo di utilizzo della mascherina negli ambienti chiusi quando non si è seduti al tavolo, il consiglio di organizzare ingresso e uscita separati oltre alla costante igienizzazione della mani e l’uso obbligatori della mascherina per il personale.

Sagre e fiere. Le presenti indicazioni si applicano a sagre, fiere e altri eventi e manifestazioni assimilabili. Andranno riorganizzati gli spazi, anche mediante segnaletica a terra, per consentire l’accesso in modo ordinato e, se del caso, contingentato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi; potrà essere rilevata la temperatura corporea; negli spazi espositivi specificatamente dedicati alle manifestazioni fieristiche (sia ambienti chiusi, sia aperti); in ogni caso, favorire modalità di pagamento elettronico e gestione delle prenotazioni online, e se possibile mantenere un registro delle presenze per una durata di 14 giorni. Dovranno essere disponibili disinfettanti per i clienti e per il personale; i posti a sedere dovranno essere distanziati di un metro; i visitatori devono indossare la mascherina a protezione delle vie aeree; tale obbligo si applica anche agli operatori addetti alle attività a contatto con il pubblico.

Sale slot, sale giochi, sale bingo e sale scommesse. Potrà essere rilevata la temperatura corporea; vanno organizzati gli spazi e la dislocazione delle apparecchiature (giochi, terminali ed apparecchi Vlt/Awp, tavoli del bingo, ecc.) per garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti. In caso di presenza di minori che necessitano di accompagnamento consentire l’accesso a un solo accompagnatore per bambino. Il gestore è tenuto a calcolare e a gestire le entrate dei clienti in tutte le aree per evitare assembramenti. Dotare il locale di dispenser con soluzioni igienizzanti per l’igiene delle mani. I clienti dovranno indossare la mascherina negli ambienti al chiuso e all’esterno tutte le volte che non è possibile rispettare la distanza interpersonale di 1 metro. Dopo l’utilizzo da parte di ogni singolo soggetto, è necessario assicurare pulizia e disinfezione delle superfici dei giochi a contatto con le mani. Le apparecchiature che non possono essere pulite e disinfettate non devono essere usate. Non possono altresì essere usati i giochi a uso collettivo.

Discoteche. Le indicazioni si applicano alle discoteche e ad altri locali assimilabili destinati all’intrattenimento. Riorganizzare gli spazi, per garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare la separazione di almeno 1 metro tra gli utenti e di almeno 2 metri tra gli utenti che accedono alla pista da ballo: sulla base di tali limitazioni, ogni locale è tenuto a rimodulare la capienza massima in termini di indice di affollamento. Prevedere un numero di addetti alla sorveglianza del rispetto del distanziamento interpersonale. A tal fine si promuove l’utilizzo di contapersone per monitorare gli accessi. Garantire, se possibile, un sistema di prenotazione, pagamento tickets e compilazione di modulistica preferibilmente on line. Potrà essere rilevata la temperatura corporea. Nei guardaroba, gli indumenti e oggetti personali devono essere riposti in appositi sacchetti porta abiti. È necessario rendere disponibili prodotti per l’igiene delle mani per gli utenti e per il personale in più punti delle aree, prevedendo l’obbligo di utilizzo da parte degli utenti prima dell’accesso ed all’uscita di ogni area dedicata al ballo, alla ristorazione, ai servizi igienici, ecc. Con riferimento all’attività del ballo, tale attività in questa fase può essere consentita esclusivamente negli spazi esterni. Gli utenti dovranno indossare la mascherina negli ambienti al chiuso e all’esterno tutte le volte che non è possibile rispettare la distanza interpersonale di 1 metro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl