you reporter

SIT-IN IN PREFETTURA

"Da 14 anni senza contratto", 600 sanitari polesani in protesta

Una rappresentanza dei lavoratori del comprato della sanità privata in protesta davanti alla Prefettura

Sono 600 i lavoratori della sanità privata polesana che sono senza contratto da 14 anni. Una piccola rappresentanza, accompagnata dai sindacati - presenti Attilio Minichini delegato sanità pubblica della Uil fpl, il delegato della Cisl fp Enrico Rossi, il delegato della Cgil per la sanità Riccardo Mantovan, il segretario della Fp Cgil Davide Benazzo e per la segreteria della Uil fpl anche Cristiano Maria Pavarin - questa mattina si è ritrovata sotto la Prefettura di Rovigo per un sit-in di protesta. 

Infermieri, oss, tecnici e fisioterapisti della sanità privata chiedono un contratto che sia parificato a quello della sanità pubblica. I sindacati, inoltre, chiedono alle regioni (la manifestazione è nazionale) di bloccare gli accreditamenti alle strutture private fino a che non sarà firmato il nuovo contratto di lavoro. 

"Ci hanno chiamati angeli, hanno detto che anche noi abbiamo contribuito alla gestione dell'emergenza covid, ma poi, nei fatti, siamo lavoratori di serie b", commenta la delegazione. I rappresentanti sono stati invitati poi in prefettura dove hanno espresso alle istituzioni la problematica. Nei prossimi giorni ci sarà anche un incontro in Regione. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl