Cerca

CORONAVIRUS IN ITALIA

Nuovo Dpcm: ipotesi coprifuoco nazionale alle 18

La proposta portata dal Governo all'incontro con le Regioni. Si discute su zone rosse e limitazione degli spostamenti tra regioni

Fermato per un controllo: alla vista dei militari è scoppiato il pandemonio

Coprifuoco alle 18 su tutto il territorio nazionale. È questa la nuova misura di cui si discute nel governo e che potrebbe essere inserita nel Dpcm che il premier Giuseppe Conte firmerà entro lunedì sera. Le altre norme nazionali, destinate a finire nel decreto “cornice”, sono il blocco della mobilità tra Regioni, la chiusura dei centri commerciali almeno nei week end e lo stop ai corner giochi nei bar e nelle tabaccherie, scrive Il Corriere.

Tra governo e presidenti delle Regioni è in corso un braccio di ferro su chi debba assumersi la responsabilità di scelte impopolari. I governatori frenano, perché non vogliono che l’onere di trasformare in zone rosse le grandi città ricada tutto sulle loro spalle. Lo stesso discorso vale per la scuola: per l’esecutivo devono essere i governatori a decidere se passare alla didattica a distanza, in base all’indice Rt del loro territorio.

Il Governo, nell'ipotesi di nuove chiusure, avrebbe anticipato ai presidenti di regione, di voler mettere in campo nuovi stanziamenti e ristori a chi sarà costretto a limitare la propria attività.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy