you reporter

IL CASO

Professore rodigino offende la Meloni su Fb

La vicenda rodigina arriva anche in parlamento, De Carlo: “Nessuna tolleranza per chi odia”

Professore rodigino offende la Meloni su Fb

Un docente di un istituto tecnico della città ha espresso solidarietà, su Facebook, al professor Gozzini dell’università di Siena che ha pesantemente offeso Giorgia Meloni, definendola “scrofa, vacca e dalla bocca larga”.

Non contento, il docente rodigino ha condiviso una fake news che faceva allusioni sessuali sul leader di Fdi. Dura la reazione del coordinamento provinciale del partito a Rovigo che attraverso il commissario Alberto Patergnani ha espresso solidarietà a Giorgia Meloni: “Siamo molto preoccupati per l’accaduto, questi professori come intendono svolgere il loro lavoro di formazione? Questi individui di cosa parlano dentro le aule? I docenti dovrebbero insegnare agli studenti il sapere e la conoscenza e non inculcare nelle loro menti i loro pensieri in nome di chissà quale missione ideologica. Con che imparzialità possono trasmettere agli studenti un insegnamento quando non ci pensano due volte ad offendere personalmente una donna solo perché di uno schieramento diverso dal proprio?”.

Anche la linea verde di Fdi Rovigo, Gioventù Nazionale Rovigo, non ci sta e in una nota afferma: “Ogni giorno a scuola ci troviamo davanti professori evidentemente politicizzati a sinistra che tentano di inculcarci le loro idee. Siamo stanchi, ci ribelleremo sempre a queste prepotenze. La scuola deve essere imparziale e formare le nuove generazioni lasciando fuori la politica. Non abbiamo niente da imparare da questo professore, che impari l’educazione e il rispetto. Vigileremo negli istituti affinché questi prepotenti vengano controllati e sanzionati dove necessario, il limite è stato oltrepassato ancora una volta”.

Ma il caso è arrivato anche a Roma, con il senatore Luca De Carlo che dice: “Nessuna tolleranza per chi insulta le donne. Ho il massimo rispetto per chi ha idee diverse dalle mie, ma non ci deve essere nessuna tolleranza per chi solidarizza con chi si è macchiato di insulti e attacchi sessisti nei confronti delle donne, con un’intolleranza e senso di superiorità tipico di certa sinistra”.

“Lancio un appello alle istituzioni rodigine - continua il senatore - perché condannino apertamente quanto accaduto: un messaggio così becero e intollerante, per di più lanciato da un insegnante, deve essere assolutamente stigmatizzato. Questo atteggiamenti non solo tollerabili e giustificabili, e auspico che presto arrivino ferme condanne da parte di tutte le istituzioni”.

E Andrea Grassetto, componente dell’assemblea nazionale di Fratelli d’Italia e vicesindaco di Pettorazza Grimani, aggiunge: “Ciò che ho letto sui social è vergognoso. Un professore avrebbe l’obbligo di educare i ragazzi alla vita, oltre che di insegnare la sua materia. Il fatto che abbia insultato una donna, sia essa una leader politica o una casalinga, dimostra come abbia fallito nel suo ruolo. Queste persone andrebbero licenziate dalla pubblica amministrazione. Vorrei proprio vedere se sarebbe in grado di trovare lavoro in una azienda privata, magari il cui capo fosse una donna anche impegnata politicamente. Solidarietà a Giorgia Meloni e a tutte le donne che ancora vengono offese quotidianamente per il loro essere donne”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • paoloandreoli

    22 Febbraio 2021 - 10:10

    https://www.facebook.com/selvaggia.lucarelli

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl