you reporter

ORRORE A PORTO VIRO

Paese sotto shock: Giovanni ucciso dal figlio 30enne a colpi di martello

La vittima, Giovanni Finotello, aveva 57 anni e faceva il camionista. Il figlio Gabriele, l'avrebbe ucciso al culmine di una lite

Ancora un omicidio che lascia il Polesine sotto shock. Il terzo in poche settimane. Teatro della tragedia, questa volta, è Porto Viro dove nel primo pomeriggio di lunedì 22 febbraio, un ragazzo di 30 anni avrebbe ucciso - secondo le prime ricostruzioni - il padre di 57 anni. La vittima è Giovanni Finotello, di mestiere camionista. L'uomo era divorziato e aveva due figli.

Ad ucciderlo - secondo le prime indagini - sarebbe stato il figlio Gabriele, 30 anni, operatore socio sanitario nel capoluogo polesano. L'altro figlio non viveva in casa con il padre. Secondo una prima ricostruzione l'omicidio sarebbe avvenuto al termine di un furiosa lite tra i due. Le indagini sono affidate ai militari dell'Arma. 

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Porto Viro e della compagnia di Adria. L'omicidio è avvenuto a Contarina in via Siviero 50, la strada è stata chiusa dai militari. Il giovane avrebbe colpito il padre al capo e al busto con un martello. L'uomo, trasportato d'urgenza all'ospedale di Porto Viro, è deceduto poco dopo il suo arrivo. Per lui non c'è stato nulla da fare.

Il figlio è stato arrestato e condotto in caserma.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl