you reporter

VILLADOSE

Fiori, lacrime e bandiere per l'eroe dell'aria abbattuto a 24 anni

Identificato e recuperato dopo 75 anni, una cerimonia solenne per lui

Un commosso saluto e la benedizione alle spoglie di Arnold G.R. Hallas, pilota del 601° Squadron della Royal Air Force abbattuto nel 1945, nella fase finale della Seconda Guerra Mondiale. Precipitato in prossimità dell’abitato di Cambio di Villadose, non ci sarà scampo per il giovane pilota. Solamente 75 anni dopo quell’evento drammatico, il corpo di Arnold Hallas verrà parzialmente ritrovato all’interno del suo abitacolo, diversi metri sotto terra, grazie all’Associazione Aerei Perduti Polesine, effettuando le operazioni di recupero del velivolo. Ieri, al cimitero di Villadose, a identificazione confermata, la cerimonia.

Poche persone, ma la solennità che nasce dalla consapevolezza di avere davanti la Storia, sotto forma di un episodio forse minore, ma che si inserisce, come un tassello, nel mosaico di un evento tragico ed epocale. Presente, oltre alle autorità, il sindaco Pierpaolo Barison e l'assessore Gino Alessio, il presidente dell'associazione Aerei perduti Luca Milan, che ha deposto sulla cassettina con le spoglie dello sfortunato pilota un mazzo di fiori e un papavero rosso.

La leggenda vuole che questo fiore, il primo a rinascere sui campi di battaglia devastati dalla follia dell'uomo, simboleggi e incarni le anime dei giovani morti su quei terreni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl