you reporter

Il processo

Volantini anti-Romeo, processo a rischio prescrizione

L'ex sindaco è sotto processo per la distribuzione di alcuni volantini in campagna elettorale

Volantini anti-Romeo, processo a rischio prescrizione

Bruno Piva

I volantini distribuiti dal comitato elettorale per Buno Piva sindaco nel maggio del 2011, avevano fatto finire l’ex sindaco di Rovigo, Bruno Piva, a processo per diffamazione. E questa mattina l’udienza nelle aule del tribunale rodigino, ma il processo è stato rinviato perché sarà un nuovo giudice a seguire il processo.

Un’udienza formale quindi, che vede, al centro della vicenda finita in tribunale , alcuni manifesti di propaganda elettorale distribuiti per la città, in cui il comitato di Piva, che avrebbe poi vinto le elezioni, scriveva “Basta con clientelismi (...), lo fa anche Fregato” (e a fianco la foto di Federico Frigato allora candidato sindaco per il Pd). E ancora “Rovigo non si tocca”. Nel fumetto Frigato pronunciava anche la frase “Speravo di trovarmi con una Giulietta e invece mi ritrovo ancora con Romeo”.

Volantini non piacquero affatto né a Domenico Romeo, estraneo alla competizione elettorale, né alla figlia Nadia, che si è poi ricandidata e ha perso contro Bergamin. Sono passati due mandati, il sindaco Piva ha fatto in tempo a cadere, ma questa vicenda è ancora in piedi. Un processo a rischio prescrizione, visto gli anni trascorsi dall'ipotetico reato.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl