Cerca

Sanità

West Nile, undici medici indagati dopo il decesso di un paziente

L'uomo si era recato al pronto soccorso due volte, senza essere ricoverato.

West Nile, undici medici indagati dopo il decesso di un paziente

Undici medici indagati per "omicidio colposo" dopo il decesso di un loro paziente colpito dalla febbre del Nilo.  La Procura di Ferrara ha avviato un'indagine che riguarda 11 dottori dell’ospedale di Cona, dove era stato ricoverato un 78enne  deceduto  dopo aver contratto il virus del West Nile

L’inchiesta è nata dalla querela sporta dai familiari dell’anziano  per avere chiarezza sul decesso. Secondo il loro legale, infatti, l'anziano si era recato al pronto soccorso  per mal di testa e difficoltà motorie, venendo dimesso dopo alcuni accertamenti.  Il giorno successivo si è ripresentato all'ospedale, venendo rimandato a casa anche questa volta dopo aver effettuato alcuni esami.

Qualche giorno dopo l'umo è stato ricoverato in medicina d’urgenza e gli è stato diagnosticato il contagio da del virus West Nile.  Sono stati iscritti nel fascicolo undici medici del pronto soccorso, del reparto medicina generale e malattie infettive.  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy