you reporter

Veneto

Documenti falsi, sacerdote indagato

Il parroco di Vescovana nei guai per falsificazione di un attestato di battesimo

87889

27/03/2019 - 10:22

Documenti falsi, indagato il parroco di Vescovana. Don Emanuele Gasparini, parroco di Vescovana (Padova), è indagato per una ipotesi di reato collegata ad una indagine avviata dalla questura di Verbania su un traffico di documenti falsi utili a conseguire la cittadinanza italiana.

L’inchiesta della Procura piemontese è arrivata nella canonica di don Emanuele Gasparini, parroco di Vescovana, Santa Maria d’Adige e Barbona. Il religioso è stato denunciato per la falsificazione di un attestato di battesimo ed ora è sottoposto all’obbligo di firma in questura a Padova.

La diocesi di Padova però crede nella buona fede del sacerdote ed ha diffuso una nota: "Il coinvolgimento del sacerdote è inerente alla richiesta di un certificato di battesimo da parte di discendenti di italiani emigrati all’estero a fine Ottocento. Al momento non abbiamo alcun elemento per dubitare della buona fede del sacerdote e ci auguriamo che quanto prima sia chiarita la sua posizione in questa vicenda”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl