you reporter

curiosita'

Nuova serie tv: protagonista il Delta

Tra Porto Barricata e la Spiaggia delle conchiglie si è svolta la sessione inaugurale di riprese del quarto episodio di “Sport Crime”

Tra Porto Barricata e la Spiaggia delle conchiglie si è svolta martedì 9 aprile la sessione inaugurale di riprese del quarto episodio di “Sport Crime”, la prima serie TV basata su un'agenzia di investigazione sportiva (coproduzione internazionale Blullow-Render Film). L'autore e co-protagonista Luca Tramontin ha un legame antico con Porto Tolle e la parte veneta del Delta: “Mio padre Elio (che ha assistito a tutti i sopralluoghi e alle riprese) ha iniziato a lavorare al cantiere Enel nel
1972, è rimasto per molti anni ed è sempre tornato da e con gli amici. Quando ha potuto mi ha sempre portato. Nella prima stagione di Sport Crime è importante collocare le trame in posti che evocano molto, infatti saremo anche a Fiume in Croazia, a Polcenigo, a Verona (città natale della protagonista Daniela Scalia), purtroppo non a Belluno. A Porto Tolle abbiamo ritrovato Claudio Pavanati , vecchio collega di Elio, che ci ha messo in contatto con luoghi, aziende, enti, con l'assessore e il Sindaco Roberto Pizzoli".

"Vogliamo creare 'l'effetto Montalbano', cioè il meccanismo per cui gli spettatori visitano i luoghi delle serie Tv". A fine sessione la protagonista e produttrice Daniela Scalia (volto noto di Sportitalia ed Eurosport) ha sottolineato la facilità di interazione con il territorio e un fattore di doppia convenienza. "Cerchiamo posti magnifici ma non conosciuti al grande pubblico internazionale. Per questo abbiamo accelerato la produzione per cogliere la Spiaggia delle conchiglie con i tipici tronchi portati dal Po prima della ripulitura per la bella stagione. Lo spettatore non vuole rivedere per la centesima volta le stesse location. Ormai la vera agenzia turistica è Netflix o la grande distribuzione televisiva, le vacanze si programmano così. Il
primo Luca a capire che le atmosfere del Delta valgono quanto le nebbie londinesi di Sherlock Holmes o la Montecarlo di James Bond è stato Luca Barbareschi con la sua 'Nebbie e delitti', ambientata però tutta sul versante emiliano. Non so per quale motivo non sia diventata un cult mondiale”.

“Ci riproviamo noi sul versante veneto - fa eco Tramontin, ex rugbista di serie A e fratello di Diego, ex Rovigo - Ho avvisato Luca Barbareschi, anche lui aveva il papà che lavorava a Porto Tolle, abbiamo scoperto di aver mangiato insieme da “brodon” e “Dalla Renata” 45 anni fa. Luca B. è un generoso, ci segue, augura grandi audience a noi e tante corriere di turisti al luogo dove ci siamo conosciuti”. La trama ovviamente non può essere svelata ma la pesca, il territorio e ovviamente lo sport rodigino (football gaelico e rugby) avranno ampio spazio. Le date delle prossime riprese saranno comunicate a breve.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl