you reporter

comune rovigo

Confermato: da domani ci sono i soldi per coprire le buche

Il commissario prefettizio Nicola Izzo ha approvato una variazione di bilancio per coprire le voragini ci saranno 300mila euro circa

Buche, un’emergenza d’asfalto

Ultimo consiglio comunale del commissario prefettizio Nicola Izzo che se ne va dalla città di Rovigo lasciando in dote ben 300mila euro di asfalto. Ai 40mila euro destinati d'urgenza e agli altri 130mila in aggiudicazione, il commissario in consiglio, alla presenza del subcommissario Luigi Armogida, del segretario e dei dirigenti competenti, ha aggiunto altri 130mila euro circa al capitolo di bilancio per la copertura delle buche.

All'interno di una variazione di bilancio approvata in consiglio comunale, il commissario ha appunto destinato una grossa cifra per coprire le buche della città. 

Certo, ce ne vorrebbero molti di più visto il numero delle buche e la gravità generale delle condizioni delle nostre strade. Ma l'impegno del commissario, che ha deciso di sistemare subito per quanto possibile le urgenze, verrà sicuramente apprezzato dalla cittadinanza.

La manovra approvata in consiglio prevedeva la destinazione ad altri capitoli di un “tesoretto” da 400mila euro circa, liberati con il rendiconto di gestione 2018 prima bloccati nel fondo soccombenze e ora destinati a colmare i contributi a Cur, scuole paritarie e Accademia dei Concordi e molti altri capitolini che ne avevano bisogno.

La seconda parte della manovra, invece, era riferita alla cifra destinata allo spostamento delle corriere da piazza Cervi all’ex scalo merci, 388mila euro che il commissario ha deciso di spostare in parte a causa dei ritardi delle ferrovie (che devono presentare la planimetria dell’ex scalo merci al comune) e alle emergenze insorte che meritano immediata attenzione.

"Ho deciso di lasciare al sindaco che verrà 150mila euro per la progettazione della nuova stazione delle corriere all’ex scalo merci – ha spiegato in consiglio comunale il commissario prefettizio Nicola Izzo – Questo commissariamento ritiene che l’operazione di spostamento delle corriere sia necessario e confortato dall’orientamento comune dei candidati sindaco che sembrano tutti interessati a procedere in questo senso, lascio i soldi per la progettazione  e siccome nell’immediatezza mi servono fondi per operazioni di emergenza – continua Izzo -  prendo 238mila euro per destinarli subito alla sistemazione di via Calatafimi, dove la strada sta letteralmente cedendo, e alla copertura delle buche in città. Confido che il sindaco che verrà potrà usare i soldi del consistente avanzo di bilancio libero da luglio – ha concluso il commissario – per completare lo spostamento delle corriere".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl