you reporter

Il caso

"Strade al buio, ladri nelle case. Vogliamo l'illuminazione pubblica"

La rabbia degli abitanti della Tassina che chiedono al Comune l'installazione di due pali della luce tra via Montenero e via Cime di Lavaredo

04/07/2019 - 11:04

A farsi da portavoce della rabbia dei cittadini è il consigliere comunale Antonio Rossini che riceve e gira al Comune la richiesta degli abitanti del quartiere Tassina, in particolare residente vicino al giardino comunale. La richiesta è molto semplice: "Vogliamo due pali di pubblica illuminazione tra le vie Montenero e Cime di Lavaredo". E anche il motivo è semplice ma decisamente "scocciante" per gli abitanti: senza illuminazione, infatti, lamentano di essere ormai da tempo facile preda di ladruncoli che rubano nelle abitazioni e poi si dileguano nel buoi dei giardini.

"Oltre alla richiesta di illuminazione pubblica al parco adiacente, oggetto di vie di fuga da parte dei ladri che hanno rubato nelle abitazioni confinanti - commenta Rossini - viene fatto presente che le famiglie della via in questione si sono organizzate  per effettuare il controllo di vicinato, iniziativa, da me proposta più volte in passato, che l’amministrazione comunale ha il dovere di incoraggiare dando ogni supporto utile per la sua completa ed efficiente realizzazione promuovendo il regolamento da votare in consiglio comunale e il susseguente protocollo in Prefettura". I residenti, infatti, hanno creato una chat di quartiere denominata "Controllo di vicinato in via Cime di Lavaredo" alla quale hanno aderito 31 famiglie.

"Che 31 famiglie abbiano già aderito - spiega un residente - sta a testimoniare la percezione di insicurezza che si respira nel quartiere. I cittadini stanno cercando di tutelarsi in ogni modo possibile e l'installazione di due punti luce alle spalle delle loro case darebbe sicuramente maggiore tranquillità".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl