you reporter

LA PROTESTA

Lavori fermi e incuria: "Perché non sollecitate le Ferrovie?"

Il consigliere Antonio Rossini interviene sulle condizioni del cantiere in stazione

Lavori fermi e incuria: "Perché non sollecitate le Ferrovie?"

"Gentile assessore, diversi cittadini pendolari mi hanno segnalato che la 'pedonale' che porta alla stazione ferroviaria è quasi impraticabile causa la fitta vegetazione che si è espansa sul percorso adibito a marciapiede. Inoltre, le attività commerciali adiacenti lamentano che da troppo tempo i lavori previsti dall'ente ferroviario sono fermi, fatto che desta preoccupazione,  per tutte le conseguenti problematiche di viabilità e di parcheggio, i danni economici che creano e che sono sempre meno sopportabili soprattutto, giustificabili", così il consigliere di opposizione, Antonio Rossini, si rivolge all'assessore Giuseppe Favaretto.

"Alla luce di quanto sopra illustrato le chiedo assessore se intenda intervenire affinché venga garantita mediante la manutenzione del verde la possibilità di camminare sul marciapiede adibito per i pedoni a tutela della sicurezza e dell’incolumità dei cittadini e se si intenda provvedere a sollecitare la ripresa dei lavori ferroviari e ad acquisire il crono programma per vigilare sul rispetto dei tempi e così tenere infornati gli esercizi commerciali adiacenti e i cittadini che continuano a subire notevoli disagi".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl