you reporter

ULSS 5 POLESANA

Il laboratorio analisi polesano eccellenza italiana

E' stata premiato da una commissione di esperti,  tra i 6 migliori in Italia, durante il 14° Forum Risk Management di Firenze  

Il laboratorio analisi polesano eccellenza polesana

Eccellenza nazionale la rete dei laboratori analisi dell’Azienda Ulss 5. Lo scorso 27 novembre 2019 a Firenze, il progetto "Brain to brain, Laboratory Management: la rete laboratoristica dell'Ulss 5 Polesana" presentato dal direttore della struttura complessa di laboratorio analisi, dott. Alessandro Camerotto e dal  Responsabile di area tecnica sanitaria  dottor Simone Bedendo,  è stata premiato da una commissione di esperti,  tra i 6 migliori in Italia, durante il 14° Forum Risk Management di Firenze.  

"Questo percorso culminato con un significativo riconoscimento valorizza ancora una volta le rete dei servizi creata dall’Azienda Ulss 5, in un ambito strategico come quello  delle analisi di laboratorio", conferma con giusto orgoglio il direttore generale  Antonio Compostella.

A questa iniziativa hanno partecipato moltissimi servizi di Laboratorio provenienti dagli ospedali di tutta Italia.
Il riconoscimento premia l'impegno di tutta lo staff della Medicina di laboratorio dell’Azienda Ulss 5 nella realizzazione, tra il 2018 e il 2019, di una rete tra i laboratori degli ospedali di Adria, Rovigo e Trecenta, all'avanguardia in termini tecnologici, informatici e organizzativi.

La rete eroga 3.5 milioni di test/anno: ogni giorno 900 cittadini si rivolgono ai punti prelievi provinciali, sono eseguiti H24  esami in urgenza e routine per ricoverati e PS con  con una mole di 3000 provette/die. “Nel rispetto della programmazione regionale, la riorganizzazione valorizza la sede di Rovigo in qualità di Hub provinciale - spiega ancora il Direttore Generale Antonio Compostella - con l'installazione di tecnologie ad altissima componente robotica e digitale, inaugurata a maggio 2019 dal Presidente Luca Zaia.

Nello stesso tempo l'Azienda Ulss 5 ha effettuato investimenti  tecnologici sulle sedi ospedaliere di  Adria e Trecenta, rendendo queste “poli specialistici” nell’ambito degli esami della fertilità, screening prenatali e carcinoma colon retto, metabolismo osseo, coagulazione e biochimica speciale. Le tecnologie presso i 3 ospedali aziendali , nuove e di ultima generazione, sono  similari:  questo permette gli stessi intervalli di riferimento e, attraverso la valorizzazione e riqualificazione del personale, l'erogazione di referti della stessa qualità, anche in regime di urgenza H24, indipendentemente dalla sede di esecuzione del prelievo nelle diverse strutture distrettuali e ospedaliere provinciali. “ Infine, nella pesatura del progetto, è stato valutato positivamente il collegamento organizzativo/informatico  tra laboratorio e medicine di gruppo integrate gestite dai medici di medicina generale, nella gestione della terapia anticoagulante orale-  spiega il primario di laboratorio analisi Alessandro Camerotto - In questo modo, in pochi minuti, i pazienti ricevono una diagnostica di qualità e l’opportuna terapia direttamente dal proprio medico di medicina generale.

La rete dei Laboratori dell'ULSS 5 è in fase di ulteriore miglioramento e riorganizzazione tecnologica al fine di rispondere sempre più ai bisogni di salute in un'ottica di riqualificazione della spesa, delle risorse umane e tecnologiche.  

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl