you reporter

Atto terroristico

Stava preparando un attentato a Venezia, espulso kosovaro cellula jihadista

Il giovane kosovaro ha lasciato stamattina il territorio nazionale, con scorta della Polizia di Stato.

Stava preparando un attentato a Venezia, espulso kosovaro cellula jihadista

17/12/2019 - 16:22

Nella mattinata odierna, la DIGOS della Questura di Venezia con la collaborazione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Treviso, ha eseguito l’espulsione disposta dal Ministro dell’Interno nei confronti del cittadino kosovaro MORINA Arjan, per motivi di prevenzione del terrorismo.
 
Il giovane kosovaro faceva parte della “cellula” jihadista che aveva collocato la sua base in un appartamento nel cuore del centro storico lagunare e sgominata nel marzo 2017 all’esito di una lunga ed articolata attività d’indagine coordinata dalla Procura di Venezia, Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo, iniziata nel settembre del 2015 dalla DIGOS di Venezia.

Al momento degli arresti la cellula veneziana aveva raggiunto una capacità organizzativa tale da costituire un concreto pericolo per la collettività, essendo pronta anche a sostenere il progetto jihadista compiendo uno o più attentati nel centro storico lagunare.
 
All’epoca, il MORINA, dicendosi soddisfatto di alcuni attacchi effettuati dall'Isis in Turchia, affermò che fosse giunto il turno dell'Italia e richiamava perciò l’attenzione degli altri sull'opportunità di organizzare un attentato dinamitardo nella città di Venezia, obiettivo che, data l'elevata presenza di monafik (ossia, ipocriti), avrebbe fatto guadagnare loro direttamente il paradiso.
 
Il giovane kosovaro ha lasciato stamattina il territorio nazionale, con scorta della Polizia di Stato, dall’aeroporto Marco Polo di Venezia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl