you reporter

Il caso

Gestione Covid, salta la prima testa

Draghi cambia i vertici della Protezione civile nazionale, che dovrà tornare protagonista

Gestione Covid, salta la prima testa

Fabrizio Curcio torna ai vertici della Protezione civile

26/02/2021 - 17:32

Il Consiglio dei ministri ha deciso ieri il cambio al vertice della Protezione civile. Il nuovo direttore è Fabrizio Curcio, che subentra al posto di Angelo Borrelli, il cui mandato era in scadenza a fine marzo e che non sarebbe in ogni caso stato rinnovato.

L'intenzione di Mario Draghi - dicono fonti romane - è quella di riportare la Protezione civile in trincea, al centro della lotta alla pandemia.

Fabrizio Curcio, 55 anni, ingegnere, funzionario dei vigili del fuoco, è stata già capo della Protezione civile dal 2015 al 2017, quando si dimise per motivi personali. Era arrivato alla Protezione civile nel 2007, scelto da Guido Bertolaso per gli incarichi operativi (ad esempio nei terremoti di Abruzzo e Marche) e diventò direttore dopo le dimissioni di Franco Gabrielli, diventato capo della Polizia e attuale sottosegretario con delega ai Servizi e alla sicurezza nazionale.

Prende il posto di Angelo Borrelli, il contabile che ha segnato il ritiro della Protezione civile da compiti operativi e che con i suoi bollettini pomeridiani sul Covid ha causato (prima di venire allontanato dal video) una crisi d'immagine e di credibilità per una struttura da sempre in prima linea.

La sostituzione di Borrelli secondo molti è il prologo per quella, più difficile ma attesa, di Domenico Arcuri dal compito di commissario straordinario per l'emergenza. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl