you reporter

Tribunale

Incidente mortale, condannato un 65enne

Il gup ha condannato a un anno e otto mesi il conducente del tir che provocò un incidente lungo la A13 dove perse la vita un 52enne

Incidente mortale, condannato un 65enne

17/03/2021 - 11:00

Condannato a venti mesi di reclusione Graziano Verza, 65enne di Monselice, il quale era alla guida del tir coinvolto nel terribile incidente dell'1 marzo 2019 lungo la A13 che costò la vita al 52enne Ambrogio Ranzato, padovano ma residente a Rovigo. In quell'incidente oltre al decesso di Ranzato ci furono tre feriti, sei mezzi coinvolti e chilometri di coda fino a notte fonda lungo la Padova-Bologna. Verza, che trasportava un carico di mele e viaggiava in direzione Monselice-Rovigo, all’altezza del chilometro 92+200 (poco dopo il casello di Terme Euganee), aveva perso il controllo del mezzo, tagliando la carreggiata e finendo sopra il new jersey, che delimita le due direzioni di marcia. La manovra impazzita del camion aveva comportato altri due incidenti. Un’auto che lo precedeva, una Mazda 3, non aveva potuto evitare l’impatto, tamponando il mezzo pesante. Il conducente del mezzo, il povero Ranzato, era morto praticamente sul colpo.

Verza è stato condannato a un anno e otto mesi con rito abbreviato dal gup Pietro Mondaini per omicidio stradale causato da guida pericolosa, anche se la difesa aveva sottolineato come il 65enne avesse avuto un malore, che fu la causa della perdita di controllo del mezzo. Peraltro la perizia aveva evidenziato come la vittima non indossasse la cintura di sicurezza e aveva un tasso alcolemico di 0,92 grammi per litro di sangue.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl