you reporter

ROVIGO

Rovigoracconta non si farà

Una lunga lettera dei due fondatori del festival più seguito di Rovigo, Mattia Signorini e Sara Bacchiega, spiega il perché.

Rovigo Racconta Luca Bianchini 8

Rovigo Racconta Luca Bianchini

Rovigoracconta 2021, non si farà. E' una lunga lettera quella di Mattia Signorini e Sara Bacchiega, fondatori del festival della letteratura di Rovigo, che richiama tantissimo pubblico in città, per spiegare le motivazioni. Ci sono le restrizioni dovute al Covid, "non avremmo potuto garantire i grandi nomi".

"Il 2021, fino a questo momento, è stato un anno difficile, forse più difficile del 2020 - esordiscono Signorini e Bacchiega - La scorsa estate eravamo fiduciosi di vedere la luce in fondo al tunnel, e dopo aver affrontato mesi di lockdown avevamo finalmente iniziato a respirare. In agosto siamo riusciti a presentare un'edizione di Rovigoracconta che - pur seguendo tutte le norme di sicurezza - è stata un successo. Siamo stati in tutta Italia uno dei tre Festival che si sono svolti in presenza tra la primavera e l'estate".

Ma dall'autunno la situazione è cambiata e per i due organizzatori del festival l'incertezza si è fatta insostenibile: "Visto che la pandemia continuava a battere forte, le decisioni di tante persone sono diventate, in buona sostanza, attese. Noi di Rovigoracconta, tuttavia, non ci siamo scoraggiati, e abbiamo cercato in tutti i modi di portare in città, di nuovo, quest'anno, il Festival arancione. Siamo riusciti a ottenere i fondi minimi necessari per farlo (tante aziende sono in difficoltà e ci hanno dato appuntamento al 2022), anche se, per la situazione che stiamo vivendo, un po'; in ritardo rispetto al solito, proprio pe l'incertezza con cui si presentava il futuro agli occhi di tutti. Avevamo le date e stavamo per comunicarvele: 11, 12 e 13 giugno".

E in effetti Rovigo attendeva queste date, l'arancione a cui ci siamo abituati e che ci ha dato tanta carica culturale e creativa. C'era un piano per la sicurezza per pubblico e artisti. "Gli editori, i manager, gli autori e tutti i fornitori del Festival hanno risposto al nostro appello più velocemente di quanto avremmo mai immaginato, ma pochi giorni fa è accaduto ciò che non era possibile pensare: l'uscita del decreto per le riaperture. Che di fatto penalizza, senza appello, i Festival e le manifestazioni più grandi - spiegano ancora Signorini e Bacchiega - In particolare, alcuni punti sono diventati per noi critici: la necessità di far
stare tutti seduti, l'obbligo di prenotazione anticipata e l'obbligo di non avere persone in piedi, nemmeno in transito per andare altrove, in tutta l'area del Festival". La piazza principale avrebbe potuto ospitare solo 1000 persone. Altre location molte meno.

Prenotazioni per partecipare e chiudere l'intero centro storico di Rovigo. Impossibile e anche contrario, se vogliamo, al senso stesso del Festival. "Organizzare un Festival come Rovigoracconta è estremamente complesso - concludono gli organizzatori - Grazie ai nostri sostenitori e promotori: Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, realtà indispensabile, attenta e sensibile non solo per noi, ma per l'intero tessuto sociale della provincia di Rovigo; la Regione Veneto, che da anni tramite l'Assessorato alla Cultura continua a credere in noi, Confindustria Venezia - Area metropolitana di Venezia Rovigo che ci sostiene fin dall'inizio, e Asm Set, che ha dimostrato una sensibilità unica nell'incoraggiarci fino all'ultimo. Il Comune di Rovigo e la Fondazione Rovigo Cultura, nostri partner, hanno cercato insieme a noi di trovare una soluzione, ma siamo giunti insieme alle stesse conclusioni. Scegliamo un'altra strada, quella di tornare nel 2022 con il Rovigoracconta che conoscete. Con il Festival arancione che saluta la primavera portando una grande festa per le decine di migliaia di persone che ogni anno vengono a vederlo".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl