you reporter

ADRIA

La scuola comincia in sciopero: "Noi ridotti a una classe pollaio"

La protesta degli studenti delle classi ex 3^H ed ex 3^T del polo tecnico che da oggi sono riuniti in un’unica classe di 30 ragazzi

13/09/2021 - 11:17

Il primo giorno di scuola al polo tecnico di Adria, nella succursale di via Aldo Moro, è iniziato con due ore di sciopero degli studenti delle classi ex 3^H ed ex 3^T che da oggi sono riuniti in un’unica classe di 30 ragazzi. Al loro fianco i genitori presenti numerosi e alquanto battaglieri, così pure il sindaco Omar Barbierato intervenuto insieme alla consigliera comunale Oriana Trombin.

Invece non si è visto il dirigente scolastico Armando Tivelli. Il sindaco ha preso l’impegno di contattare il responsabile dell’ufficio scolastico provinciale Roberto Natale per organizzare un incontro in tempi strettissimi, già si parla di mercoledì prossimo, ma resta da confermare. Studenti e genitori hanno distribuito un volantino per richiamare l’attenzione di tutta la scuola e sensibilizzare l’opinione pubblica.

Nonostante lettere e sollecitazioni da due mesi a questa parte – tuona Federico, uno degli studenti – nessuno ci ha prestato attenzione. Niente si è mosso. Questa situazione ci penalizza fortemente nelle ore di laboratorio”. Aggiunge Gabriele: “Sappiamo che anche gli insegnanti sono contrari a questa soluzione, pertanto chiediamo che venga assegnato il personale sufficiente per rispondere a questa esigenza: siamo qui a protestare non per sfizio, ma per rivendicare il nostro diritto allo studio”. Da parte sua Gabriele ricorda “le parole del ministro Bianchi che in tante occasioni si è detto contrario a classi pollaio, invece noi, nostro malgrado, veniamo a trovarci in questa situazione che crea anche un problema di sicurezza sanitaria perché le aule non sono sufficientemente grandi da garantire il giusto distanziamento in base alle norme anti Covid”. Adesso 48 ore di tregua in attesa dell’incontro di mercoledì o quando sarà: tuttavia studenti e genitori non sono intenzionati a desistere.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl