Cerca

LUSIA

Gas a martello e gioia di vivere: per ricordare Andrea

Gli amici organizzano una grande manifestazione per il 16enne che ha perso la vita in un incidente

Gas a martello e gioia di vivere: per ricordare Andrea

Una bella immagine di Andrea Stocco, aveva solo 16 anni

Rombano i motori in onore di Andrea Stocco, il ragazzo che ha perso la vita a soli 16 anni, la settimana scorsa, mentre in sella alla sua moto percorreva i tornanti dei Colli Euganei.

Gli amici di Andrea, infatti, hanno organizzato un moto raduno in piazza Commercio a Lusia, per domenica 29 maggio alle 14.30. Un’occasione in cui saranno accettati tutti mezzi, ma con una severa avvertenza: niente gare né comportamenti scorretti. “Chi non rispetta questi accorgimenti - spiegano proprio gli organizzatori - sarà allontanato e verranno presi provvedimenti”. Insomma, sarà un raduno rispettoso, dedicato alla memoria di Andrea: consentito soltanto sgasare e far rombare il motore. In caso di maltempo l’evento sarà rimandato alla domenica successiva, 5 giugno.

Intanto, sarà celebrato proprio questa mattina, alle 10, nella chiesa di Lusia, il funerale di Stocco. La salma del ragazzo arriverà nella chiesa arcipretrale del paese dall’ospedale di Padova, dove Andrea era stato ricoverato martedì 10, subito dopo l'incidente. Un impatto terribile: Andrea da subito era apparso in gravissime condizioni.

Troppo gravi le ferite che aveva subìto nell’incidente, mentre in sella alla sua motocicletta percorreva la strada tra Teolo e Vo’. La famiglia di Andrea ha scelto di compiere il coraggioso gesto del dono degli organi del loro figlio. Il padre di Andrea, Giuliano, è il vicecomandante della polizia locale di Lendinara. Il decesso del giovanissimo centauro ha lasciato in un dolore inimmaginabile anche la madre Stefania e la sorella Caterina.

Era una grande passione, quella che Andrea aveva per la sua moto, che domina letteralmente i suoi social. Chi lo conosceva lo descriveva come un ragazzo pieno di gioia di vivere e dal cuore grande, che amava stare con gli altri. Con lui, il giorno dell’incidente, c'era anche un amico, rimasto coinvolto in maniera marginale, ma sconvolto dall'accaduto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy