you reporter

I genitori di Raoul Stefani <br/> chiedono giustizia per il loro figlio

36628
VILLAMARZANA - I genitori di Raoul Stefani non si arrendono. A due anni dalla morte del giovane 17enne di Villamarzana, che era stato falciato da un treno lungo i binari della stazione di Arquà Polesine il 18 aprile 2013, il padre e la madre del ragazzo e i suoi amici chiedono ancora giustizia.

All'inizio la morte era stata inquadrata come un suicidio, ma le indagini in corso da due anni e gli elementi raccolti hanno portato i genitori di Raoul a non rassegnarsi all'idea del suicidio e chiedere che la giustizia faccia il suo corso.


Domattina, infatti, il padre di Raoul ha organizzato una manifestazione pacifica davanti al tribunale di Rovigo dalle 11 alle 12, per spronare i giudici e chiedere che venga fatta luce sulla morte di suo figlio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl