you reporter

I fuochi polesani scuotono Milano <br/> la Parente Fireworks brilla all'Expo

42769
MILANO - Musica, luci, giochi d’acqua e fuochi d’artificio. Ogni giorno, dall’inaugurazione dell’Expo di Milano, sono due gli spettacoli dell’Albero della vita a chiudere in bellezza la giornata. Ma a scuotere più forte i cuori dei presenti, a farli sobbalzare, non sono le luci o le musiche, o l’acqua che zampilla: ma i fuochi artificiali, i “botti” che da sempre stupiscono ed emozionano.

Partiamo dalla fine, da quello spettacolo pirotecnico firmato Polesine. Sì perché i milioni di visitatori che passeranno a Rho, la zona fiera appena fuori Milano dove sorgono i padiglioni di Expo 2015, saranno salutati ogni sera dai fuochi artificiali della Parente Fireworks di Melara.

L’organizzazione sfiora la perfezione. I parcheggi sono semplici da raggiungere e collegati benissimo con il sito espositivo, metropolitana e treni si fermano praticamente alle porte dell’Expo.

E questo spinge alla seconda considerazione: nonostante tutto ciò, il sito è concluso, i padiglioni sono finiti, ogni struttura è perfettamente funzionante e c’è una coordinazione quasi “scandinava” tra i servizi interni. Che siano di pulizia o di polizia, di assistenza sanitaria o di informazione spicciola: sono tutti perfetti. E allora, è giusto che ogni polesano si inorgoglisca davanti ai fuochi della Parente Fireworks tanto quanto da italiano faccia altrettanto davanti a un evento davvero mirabolante.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl