you reporter

Discarica, i dubbi di Alessio e Dall'Ara <br/> "Dietro lo stop, c'è l'inceneritore?"

43860

17/07/2015 - 11:30

ROVIGO - Dietro lo stop alla discarica, il cui primo sostenitore è il sindaco Massimo Bergamin, c’è forse la volontà di realizzare un inceneritore, detta meno volgarmente termovalorizzatore, nell’area tra Sarzano, Villadose e San Martino di Venezze?

Se lo chiede Gino Alessio, sindaco di Villadose, comune in cui insistono sia Taglietto zero che Taglietto 1. E se lo chiede con una domanda altrettanto retorica, il sindaco di Ceregnano Ivan Dall’Ara.

Alessio è chiaro, quello che più gli sta a cuore è la bonifica del sito che sta “ufficialmente inquinando il territorio di Villadose e le sue falde dal 2009”.
Una questione talmente importante per il primo cittadino del comune mediopolesano, che se verrà bloccata minaccia di andare in Procura a denunciare la cosa.

Dall’Ara, primo cittadino di Ceregnano, ha partecipato a entrambe le riunioni, quella convocata da Bergamin e quella convocata da Alessio martedì scorso. “Da parte di Rovigo - rammenta Dall’Ara - si è ravvisata la necessità di prendere ancora un po’ di tempo per ‘Conoscere per deliberare’, mentre in quella di Villadose si è rilevato che con l’attuale situazione di stallo ci sarebbe il rischio di perdere il contributo comunitario a fondo perduto sulla bonifica e messa in sicurezza della discarica Taglietto, i cui i lavori sono già iniziati da parte delle ditte Hera-Xodo. Non vorrei - la butta lì Dall’Ara - che dietro a questi “ritardi” ci sia qualcuno che gioca sulla collettività polesana per introdurre sotto forma di ‘modernità tecnologica’ i termovalorizzatori. Chiarisco subito che il Comune di Ceregnano finché il sottoscritto è sindaco a questo non ci sta”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl