you reporter

Rubarono energia per scaldare casa <br/> cinque mesi ai genitori di 4 bimbi

Costa di Rovigo

47061

Il tribunale di Rovigo

Hanno patteggiato a cinque mesi ciascuno marito e moglie di Costa di Rovigo, senza lavoro e con quattro bocche da sfamare, che avevano rubato energia da una centralina dell'elettricità.



Il padre di famiglia aveva candidamente ammesso di non riuscire più a pagare le bollette della luce e, tra il 2011 e il 2013, ha illuminato e scaldato la sua casa grazie a questo escamotage. In tutto erano stati rubati circa 5mila euro di energia all'Enel. La sentenza è stata emessa stamattina, mercoledì 30 marzo.



Il servizio completo in edicola nella Voce di giovedì 31 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl