you reporter

Ricatto a luci rosse e rapina <br/> al "don" due marocchini a processo

In aula

47061

Il tribunale di Rovigo

Rapina ed estorsione: con queste due accuse sono a processo due marocchini oggi 35enni che nel 2012 ricattarono un sacerdote di una parrocchia del Medio Polesine, dopo che avevano avuto dei rapporti sessuali con lui.



Immagini del sacerdote nudo e in atteggiamenti hard sono alla base dell'estorsione. "Se non ce le dai pubblichiamo tutto e ti disonoriamo" gli avrebbero detto. In un caso - secondo l'accusa - lo avrebbero anche rapinato, strattonandolo e usandogli violenza per ottenere in cambio una collanina che portava al collo.



Dopo il primo prelievo di mille euro dalle casse della parrocchia, però, il sacerdote ebbe il coraggio di denunciare tutto ai Carabinieri, nonostante il rischio di subire danni dal punto di vista dell'immagine di religioso integerrimo. Così è partito un processo davanti al tribunale di Rovigo.



Il servizio completo in edicola nella Voce di venerdì 8 aprile

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl