you reporter

Intascava i pagamenti degli utenti <br/> due anni al dipendente postale

Condannato per peculato

40838

Una immagine d'archivio delle Poste

13/04/2016 - 12:48

Condannato a due anni per peculato lo sportellista delle poste di Castelmassa che aveva dirottato sul suo conto privato il pagamento di 58 euro fatto da un marocchino col bancomat per un paio di multe.



La pena richiesta dal pm era stata di 4 anni, alla luce di un precedente analogo, dove l'uomo si era intascato 78 euro da due ragazze che volevano pagare la tassa sui rifiuti. Già in quel caso venne condannato a due anni.



I fatti risalgono al 2014, le due multe che il marocchino doveva pagare erano pari a 58 euro in tutto e in quel caso il postino avrebbe anche apposto un timbro falso, fingendo di aver effettivamente pagato tutto.



Solo quando al recapito dello straniero, così come a quello delle due inquiline sarde, arrivò l'avviso di pagamento, scattò l'indagine sulla reale destinazione dei soldi ricevuti dal postino e sul vizietto di appropriarsi delle somme che per il suo ruolo di funzionario di pubblico servizio, si trovava a ricevere dai clienti delle Poste.



Il servizio completo in edicola nella Voce di giovedì 14 aprile

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl