you reporter

Profughi, il titolare dell'Hotel Lory in tv con una catena al collo

Il caso

Fogli catena1.jpg

A destra Luigi Fogli dell'Hotel Lory, a sinistra il sindaco di Ficarolo, Fabiano Pigaiani

Continua ad essere sotto la lente di ingrandimento il caso dell'Hotel Lory, l'albergo requisito dal prefetto di Rovigo per l'accoglienza profughi a Ficarolo. Luigi Fogli, titolare dell'albergo di via delle Regioni, assieme al sindaco di Ficarolo Fabiano Pigaiani e alcuni concittadini, hanno partecipato giovedì 3 novembre alla diretta della trasmissione televisiva Mattino 5, su Canale 5, per esprimere la loro contrarietà alla requisizione.



Fogli ha affermato la volontà di incatenarsi al cancello della struttura per impedire l'ingresso dei profughi. Durante la trasmissione, in segno di protesta, lo stesso Fogli si è presentato con una catena legata attorno al collo. Pigaiani ha sottolineato la sacralità della proprietà privata e la contrarietà della sua amministrazione all'accoglienza di un numero di profughi superiore al "3 per mille". Presenti anche alcuni esponenti del gruppo apolitico nato a sostegno del sindaco di Rovigo Massimo Bergamin, "Rovigo dice No ai clandestini".



Il servizio completo in edicola nella Voce di venerdì 4 novembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl