you reporter

I ladri sacrileghi depredano l'altare, nel mirino due chiese polesane

Furti

76043

04/04/2017 - 09:37

I ladri sacrileghi hanno colpito ancora e stavolta a finire nel mirino sono state le chiese di Baruchella e Ceneselli. Ma per fortuna la refurtiva è già stata recuperata dai carabinieri anche se ci vorrà un bel po' prima che gli oggetti sacri facciano ritorno a casa.



Nella chiesa di Baruchella la statua del Bambino e la corona d'argento della Madonna mancano da giovedì scorso, quando un uomo, verso le 11.30, è entrato in chiesa con una borsa e ha messo a segno il colpo. Pochi minuti dopo è uscito con il bottino, allontanandosi senza dare nell'occhio, ma lasciando una traccia del suo passaggio nei filmati di sorveglianza.



Nella stessa mattinata è stata presa di mira anche la chiesa di Ceneselli, da cui sono stati rubati altri oggetti preziosi. I predoni hanno imboccato poi la via di Brescia, dove sono stati intercettati dai carabinieri, che hanno recuperato un vero e proprio tesoro: moltissimi oggetti sacri provenienti da altrettante chiese depredate. I militari hanno avvertito la parrocchia di Baruchella, dove né il parroco, né le suore si erano ancora accorti del furto.



I fedeli di Baruchella e Ceneselli, però, dovranno avere aspettare anocora prima di riavere gli oggetti rubati: per la restituzione, infatti, bisogna attendere l'iter giudiziario. Ma il fatto che siano stati ritrovati tempestivamente addolcisce un po' lo smacco dell'ennesimo furto sacrilego ai danni delle chiese polesane.






LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl