you reporter

Si accascia in spiaggia e la salma resta fuori dalla cella frigorifera

Malore in vacanza

83177

16/06/2017 - 16:05

Doveva essere una vacanza rigenerante, invece la spiaggia gli è stata fatale. E ad aggiungere ulteriore sconforto al dolore dei familiari ci sarebbe stata una "svista" da parte dell'obitorio.



Sabato scorso un 55enne di Melara si è accasciato a terra mentre si trovava a Jesolo (venezia) per qualche giorno di ferie. Immediato l'arrivo dei soccorsi, ma per il polesano non c'è stato nulla da fare. Al pronto soccorso della località balneare, i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.



I familiari, ricevuto il via libera da parte del magistrato per celebrare i funerali, domenica mattina hanno raggiunto l'ospedale per riportare a casa il 55enne.



Ad attenderli, però, c'era una spiacevole sorpresa. La salma non era stata riposta nella cella frigorifera della camera mortuaria, ma in una stanza rinfrescata soltanto dall'aria condizionata, insufficiente per garantire l'integrità del corpo in vista del trasferimento.



Una situazione di cui la famiglia si è lamentata con l'ospedale, che avrebbe risposto spiegando che sabato il medico aveva concluso il turno, mentre domenica era il giorno di riposo del responsabile della struttura. L'Ulss 4, comunque, ha avviato un'indagine interna per far luce sull'accaduto.



LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl