you reporter

Bussa alla porta e fa domande sospette: in rete scatta l'allarme

Bergantino

88082

28/07/2017 - 12:00

Per le vie del paese si aggirano persone sospette, che nei giorni scorsi hanno fatto drizzare le antenne agli abitanti di Bergantino, spaventati all’idea che possa trattarsi di malintenzionati.



Mercoledì mattina a mettere la pulce nell’orecchio di una cittadina è stata una visita inaspettata da parte di un uomo che ha suonato il campanello di casa sua presentandosi con un cognome piuttosto diffuso nella zona e dicendo di conoscere i padroni di casa, che in quel momento erano fuori, forse per lavoro.



A casa c’era soltanto il figlio, che si è trovato di fronte un uomo vestito con abiti eleganti. Nonostante la parlatina dell’interlocutore, il ragazzo ha mantenuto un atteggiamento cauto e guardingo, cercando di non assecondare l’interlocutore, che nel frattempo cercava di scoprire gli orari di rientro dei suoi genitori, messi poi al corrente dell’incontro.



La madre, temendo che l’insolita visita fosse un sopralluogo per mettere a segno eventuali furti, ha subito lanciato l’allarme su Facebook, in modo che i suoi concittadini tenessero gli occhi bene aperti. Allo stesso tempo ha chiesto se qualcuno sapesse qualcosa su questa figura sospetta che si aggirava per le vie del paese a bordo di una Bmw grigio metallizzato.



Alcuni hanno manifestato la propria preoccupazione, alla luce degli episodi di furti e truffe di cui cadono vittime numerose famiglie. Altri, invece, al timore hanno contrapposto la fiducia nelle forze dell’ordine, suggerendo alla signora di rivolgersi immediatamente ai carabinieri.



Un consiglio saggio e avveduto, che la donna non ha esitato a seguire, nella speranza di contribuire a rendere più sicuro il posto in cui vive.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl