you reporter

Gaiba nel segno della storia

La festa

Si è conclusa nella serata di domenica la cinquantesima edizione delle Fiera di Gaiba dedicata alla patrona Sant’Anna.



Organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni di volontariato Croce Blu Gaiba, Avis, Palio si Gaiba e Tennis Club, la kermesse rivierasca di Gaiba ha visto cinque serate di intrattenimento che hanno portato sul territorio numerose persone.



Iniziata mercoledi 26 con la Messa alle 20.30 celebrata dal parroco Mario Carmignola, in onore di Sant'Anna e di seguito la tradizionale e sempre molto partecipata processione sull'argine del Po.



Al termine della processione, alle 22 nel parco delle scuole elementari di via Roma, molte persone hanno voluto assistere allo spettacolo rinascimentale sul romanzo “Lui e il ‘Barbaro’ signore di Venezia” scritto da Roberto Berveglieri, sindaco di Gaiba. Per quest’opera, Berveglieri ha preso lo spunto dal casuale ritrovamento in un archivio di provincia di un antico manoscritto inedito del ‘500, una sorta di lunga e minuziosa relazione scritta dal Barbaro, personaggio realmente esistito.



Da questa vicenda di amicizia e amore, ambientata in un Cinquecento sapientemente ricostruito dallo storico, si sta già ricavando una sceneggiatura cinematografica.



Con la regia di Adriano Farinelli, si sono alternati sul palco di Gaiba: Andrea Zanforlin, Morris Furegato, Giada Vaiana, Tiziano Fontan, Gino Bazzan, Giacomo Gasparetto, Elena Fioravanti e Matteo Bazzan.



Giovedì 27, sempre nel parco scuole alle 21, musica con Mirko ed elisa che si sono esibiti per i presenti con musiche sulle quali in molti hanno voluto ballare.



Anche venerdì 28 nel parco Scuole si è ballato fino a mezzanotte con la musica di Ivan, Chiara E Dj Cristiano.



Sabato 29 ancora una volta nel bellissimo parco delle scuole, alle 21, sono stati in molti i cittadini gaibesi di tutte le età, ad esibirsi nel “Gaiba Music Festival” un’esibizione di artisti locali che hanno incantato i presenti con le loro canzoni.



La manifestazione si è chiusa domenica scorsa nella centralissima piazza San Giuseppe quando dalle 21 è iniziato l’ormai tradizionale “Palio Di Gaiba” accompagnato dai musici e sbandieratori della Contrada San Luca di Ferrara, durante il quale le contrade si sono sfidate in diversi giochi.



Il servizio sula Voce del 2 agosto

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl