you reporter

La truffa dell'acqua inquinata: finti operatori derubano gli anziani

Stienta

92696
Una vecchia truffa, ma purtroppo sempre attuale, perpetrata ai danni di alcuni anziani di Stienta. A mettere in allerta i propri concittadini è stato il sindaco Enrico Ferrarese che, in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, racconta l’accaduto e invita la cittadinanza a prestare la massima attenzione soprattutto nei confronti di persone anziane che possono essere truffate con maggiore facilità.



“Attenzione! Messaggio importante - scrive il primo cittadino proprio per allertare la cittadinanza - Da poco è stato segnalato un caso di truffa nei confronti di persone anziane a Stienta! Qualche individuo si presenta come operatore di Polesine Acque e invita i malcapitati a riporre soldi e oggetti di valore nel frigo per via di un pericoloso caso di inquinamento dell’acqua. Ovviamente, una volta distratta la vittima, avviene il furto!”.
Una tecnica già utilizzata in passato per truffare le persone più deboli e che con maggio facilità ripongono la loro fiducia nei confronti di chi si presenta alla porta di casa esibendo un tesserino.



“Fate attenzione soprattutto cercando di informare e dare assistenza ad anziani e ad altri soggetti a rischio - scrive ancora Ferrarese - I carabinieri sono già all’opera per tutto quanto di loro competenza”.



Il servizio sulla Voce dell'8 settembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl