Cerca

Pronti alla pesca: bloccati tre predoni

Bracconaggio

Carabinieri Via Don Minzoni 13
Pronti alla pesca: bloccati tre predoni. Fermati nella notte a Sermide, prima che potessero agire in un canale di bonifica. Denunciati i rumeni residenti in Polesine.
Si erano “agghindati” di tutto punto per una battuta di pesca: peccato per loro che fosse una battuta di pesca di frodo e per i carabinieri che li hanno intercettati non c’è stato altro da fare che denunciarli a piede libero e sequestrare il materiale in loro possesso: tre uomini di origine rumena, residenti in provincia di Rovigo, sono stati bloccati a Sermide, nella notte, impedendo loro che potessero dedicarsi all’attività di bracconaggio in un canale di bonifica.



Così è avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì nei pressi di una canale di bonifica a Sermide: una pattuglia di carabinieri della stazione di Revere era impegnati in un giro di perlustrazione quando si sono imbattuti nei tre uomini che, pur vista la mal parata, non hanno avuto il tempo di opporre la benchè minima resistenza.



I tre sono stati trovati in possesso di 200 metri circa di rete da pesca, un guadino ed altra attrezzatura destinata alla pesca di frodo nonchè di un canotto a remi ormai pronto in acqua: tutto il materiale è stato debitamente sequestrato e posto sotto custodia unitamente anche all’autovettura con la quale i tre si erano recati nel sermidese per compiere attività di bracconaggio.



Il servizio sulla Voce del 20 novembre
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy