you reporter

Stroncato da un infarto, si indaga sui soccorsi

Il caso

102584
Stroncato da un infarto a 58 anni, la Procura di Rovigo apre un’inchiesta contro ignoti per far luce sulle modalità e sui tempi dei soccorsi.



Si è accasciato in casa sua venerdì scorso un macellaio di Felonica (Mantova), sotto gli occhi dei suoi familiari, che hanno chiamato subito il 118. La telefonata avrebbe agganciato il centralino del Suem polesano, ma vista la località da cui proveniva la richiesta di soccorso, i sanitari dell’Ulss 5 avrebbero dirottato la segnalazione ai colleghi della provincia di Mantova, in modo da assicurare un intervento tempestivo.



Tuttavia, quando l’ambulanza avrebbe raggiunto l’abitazione del 58enne, le sue condizioni sarebbero state già molto critiche. I medici dell’Ulss mantovana avrebbero tentato di rianimarlo, ma, visto che il paziente non reagiva alle sollecitazioni, avrebbero chiesto l’intervento di una seconda squadra medica. A quel punto un equipaggio polesano avrebbe attraversato il Po per raggiungere Quatrelle, la frazione di Felonica dove abitava il 58enne.



Al loro arrivo, però, i sanitari polesani non avrebbero potuto fare altro che constatare il decesso del macellaio, il cui corpo si trova ora all’ospedale di Rovigo, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il sostituto procuratore Andrea Girlando deciderà nelle prossime ore se disporre o meno l’autopsia sulla salma del mantovano. Nel frattempo verranno acquisiti i tabulati telefonici dei familiari per gli accertamenti sulle richieste di soccorso.



Il nocciolo della questione è se il personale sanitario abbia agito in modo tempestivo e corretto, mettendo in atto tutte le procedure del caso per cercare di salvare la vita del 58enne. “Per quanto riguarda l’operato dei nostri dipendenti - afferma Fernando Antonio Compostella, direttore generale dell’Ulss 5 - non c’è nulla da appuntare. Hanno agito nel modo corretto prima passando la richiesta al Suem più vicino e poi intervenendo, su richiesta del Suem di Mantova, per fornire supporto ai colleghi”.



Una faccenda molto delicata, quindi, su cui la Procura sta tentando di far luce.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl