you reporter

VILLADOSE

Investito e ucciso, l'addio della sorella ad Alessandro

Una toccante cerimonia, piena di affetto e cordoglio

23/04/2022 - 20:09

Cordoglio a Villadose nella mattinata di sabato 23 aprile, per le esequie di Alessandro Astolfi, l’uomo di 45 anni che lo scorso 14 aprile era stato investito da un’auto sulla S.R.443 mentre, in sella alla sua bici, tornava da casa dopo avere comprato una piadina da asporto.

Per approfondire leggi anche:

Nella chiesa parrocchiale di San Leonardo tante persone hanno voluto dare l’ultimo saluto ad Alessandro, mancato repentinamente e troppo presto. Don Carlo Marcello durante la lunga e toccante omelia ha ricordato con emozione la sua personalità: “Alessandro era vivace e poliedrico, una mente brillante che aveva mostrato un potenziale straordinario, appassionato di molteplici attività, la sua generosità verso gli altri poi ad un certo punto la sua vita è stata segnata da un declino. Mi conforta il fatto che noi non possiamo giudicare nulla perché questo spetta a Dio, ci auguriamo che Alessandro così generoso e aperto possa accettare l’invito amoroso del Signore”.

Don Carlo ha letto poi il messaggio della sorella Anna Maria che ha commosso i presenti iniziata con un toccante: “Caro Alessandro, sono io tua sorella a darti l’ultimo saluto con la mamma. Tutti noi che conoscevamo il tuo animo sensibile e aperto a condividere emozioni…” Al termine un famigliare di Alessandro ha detto: “La famiglia Astolfi è vicina alla donna che ha condiviso con Alessandro questo triste momento rivolgendo un augurio affinché abbia tutta la forza del Signore per superare tutto questo” ed in chiesa questo messaggio ha suscitato un applauso. Al termine della funzione il corteo si è diretto alla Certosa di Ferrara.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl