you reporter

Occhiobello a luci rosse, in due accusati di favorire la prostituzione

Il caso

84382
Gestiva un giro di prostitute in un appartamento di Occhiobello, il cinese di 47 anni, gestore di un bar di Rovigo, che stamattina è stato rinviato a giudizio dal gip del tribunale di Rovigo Pietro Mondaini.



Insieme a lui, davanti al giudice dovrà rispondere dell'accusa di favoreggiamento della prostituzione anche una signora di Rovigo, che aveva affittato da un'agenzia il locale, per poi affidare al cinese l'incarico di gestire l'immobile.



Peccato però che l'appartamento non venisse usato per scopi abitativi, ma fosse il "covo" in cui i clienti incontravano le tre ragazze cinesi costrette a prostituirsi fino alla fine del 2014, secondo le ricostruzioni fatte dai carabinieri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl