you reporter

Volley femminile

Una super Fruvit vola agli ottavi

Coppa, la squadra di Prima divisione vince contro la Vilcos un match molto combattuto. Successi importanti anche per le Under 14 e 18. Turno di sosta per l’Under 18

Grande successo

Un momento di Fruvit-Vilcos di Coppa

Continua la corsa delle formazioni giallonere della società di Santa Maria Maddalena: la settimana del Gs Fruvit si chiude all’insegna della positività, con tre vittorie che fanno ben sperare.

La prima venerdì sera in una partita molto combattuta di Coppa Rovigo, contro una Vilcos Volley ben schierata che ha ceduto solamente al tie break. Vittoria che permette di accedere agli ottavi di finale.

Due punti subìti in più rispetto alla miglior prima classificata, il Bagnolo, impediscono l’accesso diretto ai quarti, pertanto domani le ragazze di Giuliana se la vedranno in casa al Pala King contro il Villadose.

La seconda vittoria di sabato viene dall’Under 14 girone A, che bissa (la prima a Castelmassa sempre per 0-3) nel derby con Pallavolo Occhiobello aggiudicandosi il passaggio al girone di Eccellenza conquistando la prima posizione assoluta della classifica avulsa.

Esordio anche dell’Under 16 targata Fruvit nel campionato territoriale Fipav. Vittoria guadagnata domenica mattina a Trecenta sul FuturVolley per 0-3 (5-25, 10-25, 10-25). Prossimo incontro domenica a Santa Maria Maddalena nella palestra di via King alle 10,30, con il Gs Volpe.

È ferma per ora solo l’Under 18, in attesa di disputare la prima gara dei quarti di finale. Classificatasi all’ottavo posto della classifica avulsa, la Fruvit dovrà scontrarsi contro la prima classificata Polisportiva San Pio X, domenica 17 novembre a Rovigo alle 10.30 nella palestra Riccoboni di via Mozart.

Coppa Rovigo: Fruvit-Vilcos Volley 3-2 I parziali: 21-25, 26-24, 21-25, 27-25, 15-9. Vittoria sofferta ma emozionante per la Fruvit, prima del girone, seconda migliore prima della classifica avulsa, per soli due punti subiti in più rispetto al Bagnolo che passa direttamente ai quarti di finale come miglior prima classificata. Tutto sommato Fruvit raccoglie ciò che ha seminato da fine agosto ad oggi negli allenamenti.

Si è vista una discreta Fruvit, non concentrata al massimo in certi momenti: ancora si vedono i difetti di attenzione e ingenuità di una formazione ringiovanita per sette dodicesimi.

Da evidenziare la prestazione di capitan Sogari che ha “tirato” per tutto l’incontro, sia fisicamente, sia caratterialmente, cercando di spronare le compagne nei momenti più delicati e importanti.

Perilli schiera: Sogari (C) Ferri A, Bianchini, Bovolenta, Mosca, Sampietri, Chinaglia (libero 1). A disposizione: Azzi, Segantini, Ferri G, Palacio, Libanori (L2). Partita iniziata con un primo set giocato alla pari sino a 10, non mancano le disattenzioni sui pallonetti avversari (ben 5 nel primo set) e le battute lunghissime che tanto fanno arrabbiare.

Nel frattempo sugli spalti una nutrita rappresentanza di supporter gialloneri incita la squadra di casa facendosi sentire alla grande. Quando il Vilcos piazza tre ace consecutivi si è sul 10-14, i punti Fruvit sono equamente bottino di Sogari e Mosca.

Ricezione e difesa non sono al top, Liberale rileva Bovolenta. Perilli chiama tempo, sul 13-19 Azzi entra per Sampietri, neanche a farlo apposta Vilcos segna ancora in pallonetto.

Finalmente Bianchini si fa trovare pronta con tre bei muri e due fast, poi è 19-22. Entrambe le squadre sbagliano la battuta, Bianchini segna il 21-23 ma Vilcos non molla e si aggiudica il set.

Nel secondo parziale rimangono nel sestetto Azzi e Liberale. Sono Sogari, Bianchini e Ferri Asia con due ace che portano il risultato sull’8-3. Poi break positivo del Vilcos che a muro ed in battuta riesce ad impattare e superare le padrone di casa, 8-9.

Perilli cambia in regia le sorelle Ferri, Mosca viene murata, Liberale lascia scorrere una palla dentro il campo, Perilli la cambia con Bovolenta sul 9-13.

Le imprecisioni in battuta e attacco costringono l’allenatrice di casa a chiamare il time out sull’11-17.

Arriva il momento sì per Fruvit con Azzi, Sogari e Mosca che riportano la squadra in vantaggio, 21-19. Le incomprensioni in difesa tra Azzi e Bovolenta permettono alle ospiti di impattare, sul 23 pari: Bianchini piazza una stoppata granitica a muro, purtroppo ancora una difesa confusa tra Chinaglia e Bovolenta riporta in parità il punteggio.

Fortunatamente, ci pensa il Vilcos a regalare il set con due attacchi fuori.

Nel terzo set rimane in regia Gaia Ferri che sembra impostare meglio il gioco al centro. Parità fino a sei, con punti di Ferri a muro, Azzi e Mosca, Fruvit subisce un pallonetto di troppo e Perilli cambia il libero con Libanori.

Partita che scorre in parità fino a 10, con due errori a rete e in battuta, entra Liberale per Bovolenta, ma gli errori arrivano anche da Bianchini, Mosca e Azzi, 13-17.

Anche Vilcos sbaglia ma meno. Sul 17-21 Sogari (capitano in campo) si vede sventolare un “giallo” per aver chiesto una doppia dell’avversario all’arbitro.

Gli animi si surriscaldano e la tensione la fa da padrona.

A poco servono i punti di Mosca, Liberale e Bianchini che non arrivano oltre il 21-25.

Il coro incessante dei sostenitori della Fruvit a questo punto si fa più insistente, le ragazze sono chiamate ad una prova d’orgoglio per rimettere sui binari giusti la partita.

Nel quarto set resta la stessa formazione, il ritmo partita aumenta: Vilcos regala pochissimo, Fruvit troppo.

Punteggio che veleggia alla pari sino a 10 con punti di Mosca, Liberale, Azzi e Ferri G.

Vilcos che allunga a 13 con tre mani fuori consecutivi, Fruvit che insegue con Bianchini, Sogari e Azzi, 16-18.

Bianchini pareggia con un altro bel muro a 19, Liberale schiaccia lungo e batte fuori, 19-21, e immancabilmente arriva di nuovo un pallonetto, 19-22. Time out chiamato da Perilli e Fruvit di nuovo in parità con Bianchini e Sogari, Azzi subisce un mani fuori e Vilcos segna in battuta, 22-24. Di nuovo time out per Giuliana, non si molla mai la parola d’ordine.

Capitan Sogari riagguanta il risultato con due bordate 24 pari, Vilcos tira in rete l’attacco successivo, 25-24, ma non cede e pareggia.

È il muro Fruvit quello che ottiene il tie break, Sogari e Azzi granitiche. Le fruvitine sono cariche di adrenalina, la voglia di vincere è tanta, il pubblico lo chiede con vigore.

Sogari presa dalla foga parte male con l’attacco a rete regalando momentaneamente il vantaggio a Vilcos, 1-3, poi non ce n’è per nessuno.

Si cambia campo sull’8-3, avversarie che mettono a segno un ace e Fruvit che sbaglia in battuta, Azzi segna a muro il 12-6, Vilcos che accorcia con un mani fuori e un ennesimo pallonetto, 12-8. Liberale e Mosca con un ace fanno sognare la curva dei tifosi, Vilcos annulla il primo match point, e poi la Fruvit segna il punto vincente con un bel bagher alto di Liberale.

Abbracci finali tra le atlete e poi sotto la curva per la foto con gli “Ultras”, bravissimi per tutta la serata.

Così il GsFruvit: Sogari (24), Mosca (20), Bianchini (14), Azzi (12), Liberale (5), Ferri G (4), Ferri A (2).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl