you reporter

Biliardo

I maghi della stecca a Rovigo

Italiana e Goriziana tra le diverse specialità a scelta

Il capoluogo polesano si conferma capitale regionale del biliardo. Lampade accese sui tavoli, triangolo posizionato e punte delle stecche ingessate per una manifestazione sportiva che si ripete ormai da sei anni.

L’evento richiama a Rovigo i migliori professionisti del biliardo del territorio.

La scorsa settimana, da lunedì 11 a domenica 17, si è tenuto al Circolo meeting di Rovigo, presieduto da Angela Croitor, il sesto trofeo meeting memorial Roberto Taribello. E’ una gara libera territoriale aperta a tutte le categorie con Handicap Fibs.
Una competizione sportiva organizzata dall’associazione Meeting Rovigo.

Si sono svolte parecchie gare dove i giocatori, armati di stecca, si sono misurati nelle diverse specialità a scelta di acchito: Italiana 130 punti, Goriziana 500 punti e tutti i doppia 800 punti. Con l’obbligatoria divisa di gara e attrezzatura omologata, i giocatori si sono sfidati su sei tavoli Hartes, con bilie puntinate Procup prestige.

La direzione di gara è stata affidata al comitato regionale Veneto & Trentino A.A e arbitraggi a cura del club ospitante. Divisi in batterie, gli sfidanti si sono misurati dal lunedì al sabato per poi giocare le finali domenica 17 novembre.

Sulla "Voce" di mercoledì 20 novembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl