you reporter

Motori

Due Torri, bilancio positivo

Nella cornice del Centro Don Bosco di Rovigo l’annuale cena sociale del Motoclub. Premiati i giovani campioni e i vincitori del trofeo Triveneto di motocross.

La cornice del Centro Don Bosco di Rovigo ha ospitato l’annuale cena sociale del Motoclub Due Torri. Presenti una novantina di iscritti, su centoventi, tra cui alcune giovani promesse, il presidente Luciano Orlandini, il delegato provinciale del Coni Raffaello Franco e il delegato provinciale della Fmi Johnny Orlandini. Al termine si sono svolte le premiazioni dei piloti distintisi nella passata stagione e dei soci che hanno dimostrato maggior disponibilità nel svolgere le attività.

L’instancabile presidente ha esordito ironicamente sottolineando che dopo tanti anni - è in carica dall’89 - sarebbe pronto a farsi da parte se qualcuno più giovane lo sostituisse. Ha poi ringraziato i piloti per impegno e risultati ottenuti e i volontari del direttivo.

L’evento di maggior successo nella passata stagione è stata la visita all’Eicma, il salone del ciclo e motociclo di Milano che ha registrato una nutrita ed inaspettata partecipazione di adolescenti. “Una speranza per il futuro - ha aggiunto - vuol dire che il mondo delle moto sta tornando una delle passioni dei giovani”.

Gli eventi in calendario per il prossimo anno saranno la gita sociale a Pedavena, il ritorno all’Eicma e la nuova formula del motocampeggio estivo, una due giorni che si svolgerà a San Bortolo in collaborazione con l’omonima Polisportiva e il comune di Rovigo. “L’accordo che ho con i giovani piloti che frequentano la scuola di motocross Jo di Rovigo - ha spiegato Johnny - è che prima di tutto devono andare bene a scuola, è questo il patto che faccio con loro e le famiglie. Questa cosa valeva per me ed ha valore anche oggi”. Quindi il motocross come premio.

Una delle caratteristiche del suo metodo è non usare il polso ma il cervello, nel senso di non avere la foga di vincere ma concentrarsi sulla sicurezza personale, la velocità poi arriva con pazienza ed impegno costante non certo con la foga. Per raccogliere fondi è stata allestita una lotteria, parte del ricavato coprirà i costi d’affitto della sede. Se il comune ne mettesse a disposizione una, ha sottolineato il presidente, questi soldi potrebbero sostenere altre iniziative rivolte ai giovani. Di seguito tutti i premiati.

Nel campionato Triveneto motocross, primi classificati Filippo Salviato (12 anni) campione triveneto cc 85; Simone Beccari (9 anni) cc 65, quarto posto cc 85; Simone Pasqualato cc 85. Gagliardetto ai piloti: Nicolas Tocchio, Edoardo Losi, Alessandro Meggiolaro, Francesco Maschietto, Alex Bernardello.

Un riconoscimento anche ai soci Albano Ongaro e Silvano Battisti, ad Andrea Maida ex campione italiano di speedway, agli sponsor Sesta piena e Hotel Capital e al consiglio direttivo, ovvero Lorenzo Bonavigo, Antonio Gatto, Fulvio Di Vittorio, Stefano Piana. Il presidente ha inoltre ricordato con affetto Umberto Tempesta, Renzo Bondesan, Marco Mazzadri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl