you reporter

Calcio Adriese

“Non siamo assolutamente contenti”

La squadra ha perso di misura a Tamai, su un campo che doveva essere alla portata. Il direttore tecnico Alberto Cavagnis parla chiaro: “Sono mancate la voglia e l'agonismo”.

“Non siamo assolutamente contenti”

Una brutta figura per l'Adriese. I granata infatti sono andati incontro ad una sconfitta di misura, e di rigore, sul campo della compagine friulana del Tamai che si presentava al calcio d'inizio come squadra fanalino di coda del girone C di Serie D. L'Adriese scesa in campo in questa trasferta è sembrata la lontana parente di quella vista una settimana fa contro l'Union Feltre e molto simile a quella opaca con il Mestre.

Una prestazione sottotono come sottolineano le parole del direttore tecnico Alberto Cavagnis: “E' andata male e non siamo assolutamente contenti. Non abbiamo dato continuità alla prestazione della settimana precedente, sono mancate la voglia e l'agonismo nel volere a tutti i costi portare a casa un risultato positivo. Se non ci mettiamo l’intensità sotto ogni aspetto finisce che perdiamo anche contro l’ultima in classifica e questo non va bene. L'allenatore sta lavorando al meglio e i ragazzi sono stati messi nelle migliori condizioni, ma non possiamo andare a Tamai e tornare a mani vuote. Mancano ancora quattordici partite e dobbiamo fare il nostro meglio per la società, il presidente, i tifosi e tutti quelli che mettono il loro impegno. Non possiamo fare queste figure”.

Una domenica dunque da cancellare e che ha messo in mostra un'Adriese spenta, senza mordente e alla fine tornata a casa con un pugno di mosche in mano. Un ko che ha fatto scivolare la compagine etrusca in settima posizione, a tre lunghezze di distanza rispetto alla zona play off di questo raggruppamento. E all'orizzonte c'è una sfida che si presenta da sola. Domenica prossima infatti, allo stadio “Bettinazzi”, andrà in scena il sentito derby contro il Delta Porto Tolle. Anche i ragazzi di mister Andrea Pagan non vengono da un risultato positivo vista la sconfitta casalinga subita per mano del Cartigliano, nella sfida valida per la quinta di ritorno del girone C di Serie D. Ma il derby è il derby e sono partite dove il momento di forma attuale delle rispettive sfidanti conta poco o nulla. C'è però bisogno di un’Adriese totalmente diversa di quella di Tamai, vincere la prossima partita darebbe sicuramente un spinta morale non solo alla squadra ma a tutto l'ambiente di fede granata.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl