you reporter

Lo smog

Inquinamento senza fine a Rovigo

Ennesimo sforamento delle polveri sottili: è l'ottavo consecutivo.

Smog alle stelle, vicino il blocco

Ottavo sforamento per quanto riguarda la concentrazione delle polveri sottili.  Siamo arrivati a quota 62: è questa la concentrazione di polveri sottili (co2 per metro cubo di aria) nei cieli di Rovigo. Dunque, un inquinamento atmosferico senza fine, quindi, rilevato dalle centraline Arpav, ma percepito dalla stessa cittadinanza che avvertono come la qualità dell’aria che entra nei nostri polmoni sia davvero cattiva.

La cappa di smog continua a non dare tregua. L’ultima rilevazione utile, quella di mercoledì, ieri, ha indicato l’ennesimo superamento della soglia di guardia (fissata nel limite 50), l'ottavo consecutivo. L’asticella dell’aria è stata superata già più di venti volte dall’inizio dell’anno, quando è di 35 il numero massimo di sforamenti in un anno. Qualità pessima non solo in Polesine, ma in tutto il bacino padano, dove tante città sono soffocate dalle polveri sottili e costrette ad attivare ordinanze che limitano la circolazione delle auto. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl