you reporter

BASKET PRIMA MASCHILE

Costa ko a testa alta con Adria

Intanto gli Aquilotti espugnano Lendinara

Costa ko a testa alta con Adria

Periodo difficile per la società del Costa del presidente Bernardinello. In questo periodo l’imprevisto è sempre dietro l’angolo e per il Basket Costa gestire la cattiva sorte comincia ad essere proibitiva. Nel big match casalingo della quinta giornata contro la capolista Adria, perso per 49-60 , il serio infortunio subìto da Bortoloni ha compromesso la difficile partita.

Se a questo episodio, si aggiungono l’infortunio serio al ginocchio subìto da Ferrari, la distorsione alla caviglia di Pigozzi e Patricelli, i problemi muscolari di Schenato, Rossini, Cadore, e malattie varie, il risultato è fatto.

Comunque la forza e la determinazione non sono mancate ai ragazzi di Taschin che in sette, con l’assenza dell’ultima ora di Camisotti, sono riusciti a tenere sotto controllo la compagine avversaria rimanendo per diverse occasioni in vantaggio.

Quando però sono usciti per cinque falli Bertasi e Borile, e il serbatoio ha segnato riserva, nulla si è potuto fare contro una buona squadra, con un lungo roster a disposizione.

Nulla da rimproverare ai costensi che hanno sempre lottato su ogni pallone, senza mai essere intimoriti dall’avversario. Prova coraggiosa, di Pelizzari, Rossini, F. Romagnollo, E. Romagnollo e Cadore, che hanno messo in campo tanto cuore e determinazione. E finché il supporto dei canestri di Borile e Bertasi si sono fatti sentire, Adria ha sofferto. Ora il turno di riposo arriva in un momento importante per ritrovare l’energia e la concentrazione giusta per le ultime quattro gare, tutte molto importati per definire la griglia dei play off.

La classifica vede in testa Adria con all’attivo una sola sconfitta subita proprio contro Costa, poi a seguire Pontelongo, Costa, Lendinara, Rosolina, San Martino di Venezze, Chioggia, Porto Tolle, Monselice, Bagnolo Po.

Anche se l’infermeria è piena, e la ruota della sorte gira male, la miglior difesa del campionato rimane dei costensi, un segnale che si spera possa essere d’aiuto per ripartire. Infine, sul fronte giovanile, nella seconda fase del Trofeo Aquilotti, dopo la prima gara persa contro Rhodigium, bella vittoria in trasferta contro il Lendinara, a testimonianza che i giovani seguiti dal tandem Cadore-Costanzi stanno raccogliendo i frutti del buon lavoro in palestra.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl