you reporter

Adria

“Non prendiamo in giro la gente”

I civici presentano il regolamento sul forum giovani, la Lega non ci sta. Baruffaldi: “Pronti a votare il bilancio in 5 minuti per liberare risorse per chi è in forte difficoltà”

“Non prendiamo in giro la gente”

Nell’approssimarsi della tanto sospirata fine del lockdown, che potrebbe arrivare il 4 maggio, la tregua politica è finita: ha resistito, bene o male, in questo periodo di quarantena di massa, ma adesso è andata in frantumi. Inutile soffermarsi a capire chi ha dato la prima picconata, è come accendere il dibattito se è nata prima la gallina o l’uovo. Intanto, arriva una durissima presa di posizione della Lega nei confronti dell’amministrazione comunale in vista del prossimo consiglio comunale che appare imminente.

“Non avrei voluto trattare questa questione - esordisce il capogruppo Paolo Baruffaldi - però mi vedo costretto perché a Palazzo Tassoni qualcuno ha perso la bussola. Come gruppi di opposizione, non solo la Lega, abbiamo dato piena disponibilità più volte, di votare il bilancio in cinque minuti, per fare in modo che si liberassero in tempi veloci risorse nei confronti di chi è nel bisogno. Invece ci troviamo una commissione convocata per venerdì (oggi 24 aprile, ndr) e un consiglio comunale ormai di prossima convocazione con all’ordine del giorno l’approvazione del regolamento per il forum giovani”.

E subito va all’attacco: “Se per l’amministrazione comunale la priorità di adesso è discutere del regolamento del forum dei giovani, sinceramente non ci sto così pure tutto il gruppo della Lega. Ci sono attività che hanno serie difficoltà, qualcuno molto probabilmente non riaprirà, quando sarà ora di riaprire, perché non riesce a far fronte ad affitti, fornitori, tasse, bollette e altre scadenze. Noi siamo qui concentranti per riuscire a liberare risorse per queste persone, invece ci viene chiesto di discutere il forum dei giovani. A me dispiace per il consigliere Paralovo perché so che ci tiene, ci ha lavorato negli ultimi mesi con impegno, adesso lo vuole vedere nascere, portarlo alla luce. Però voglio dire chiaramente che la Lega non parteciperà a questa discussione, non perché non vogliamo il forum dei giovani, ma perché in questo modo, in questo momento così difficile per tutti e drammatico per tanti, ci sentiamo di prendere in giro la gente”.

Secondo Baruffaldi “oggi dobbiamo concentrarci sull’emergenza sanitaria, sull’emergenza sociale, sull’emergenza economica, non possiamo andare in consiglio comunale a parlare del forum dei giovani, mi vergogno. Non so più che cosa dire, l’ho detto anche nella chat dei capigruppo, ho comunicato la nostra volontà, questa è una cosa che non sta né in cielo né in terra. Restiamo disponibili a entrare in trattative, discussioni, per quanto riguarda la necessità liberare al più presto i fondi, che a oggi sono ancora fermi. Ricordo i 50mila euro donati dai Cantiere navale, 100mila della fondazione Cariparo, siamo a disposizione 24 ore su 24 ma non chiedeteci oggi di discutere il forum dei giovani”.

Il capogruppo chiude con una frecciata velenosa: “Forse la maggior parte dei consiglieri della maggioranza civica sono lavoratori dipendenti o pubblici, forse sentono meno questa crisi rispetto ad altri, ma penso agli imprenditori, agli edili con i cantieri chiusi, fornitori da pagare, bar, ristoranti, venditori ambulanti, commercianti: questi sono in ginocchio e noi andiamo in consiglio comunale a parlare del forum dei giovani”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl