you reporter

Occhiobello

Annullato anche il concerto di luglio

Gli organizzatori: “Non riusciamo a garantire la sicurezza. Prescrizioni troppo impegnative da seguire”

Annullato anche il concerto di luglio

Annullato anche il concerto di luglio. Doveva essere la serata simbolo della ripresa delle irrinunciabili e tradizionali sagre che animano le serate estive dei nostri paesi. Il 22 luglio, in occasione della Santa Patrona della frazione di Santa Maria Maddalena, tutti gli anni veniva organizzata una fiera che portava nel comune rivierasco migliaia di persone provenienti anche dai comuni e dalle province vicine. Quest’anno, viste le restrizioni messe in campo per la lotta al contagio del virus Covid 19, oltre alla cerimonia religiosa, gli organizzatori della Pro loco di Santa Maria e Occhiobello, insieme all’amministrazione comunale, stavano cercando di organizzare anche un concerto in piazza. Mantenendo ovviamente le distanze previste e con tutti gli accorgimenti per evitare assembramenti e contatti tra le persone, qualcosa sembrava si riuscisse a fare. Purtroppo però, nei giorni scorsi gli organizzatori hanno comunicato la volontà di alzare bandiera bianca e di arrendersi. “Dopo un confronto con l’amministrazione comunale abbiamo convenuto, e ne siamo rammaricati, che la serata evento che avremmo dovuto fare il 22 luglio (festa della nostra Patrona), è annullato – si legge nel comunicato dal quale traspare tutto il dispiacere degli organizzatori - Purtroppo, non riusciamo a garantire la sicurezza durante il concerto che avevamo previsto per la serata. Linee guida, restrizioni e prescrizioni troppo impegnative da seguire. Siamo dispiaciuti e confidiamo nella vostra comprensione - concludono con un messaggio breve ma ricco di speranza - Arrivederci all'anno prossimo”.

La burocrazia dovuta alle restrittive norme sulla sicurezza applicate anche alle sagre e alle manifestazioni fieristiche, avevano già messo dura prova le varie Pro loco e i valorosi volontari impegnati nell’organizzazione delle varie manifestazioni ma, con grande impegno e buona volontà, le diverse associazioni di volontariato erano riuscite a superare anche queste difficoltà. Purtroppo, l’arrivo del Coronavirus non ha certo aiutato e, anzi, sta letteralmente mettendo in ginocchio i bravi volontari che, siamo sicuri, armati di una incredibile forza di volontà, sapranno ritornare in prima linea non appena verrà loro data la possibilità di farlo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl