you reporter

Badia Polesine

Annullata la Festa della polenta

Il tradizionale appuntamento regionale di settembre quest’anno non si terrà. Angelo Brenzan: “Purtroppo, causa Covid 19, non si farà. Speriamo nel prossimo anno”.

Annullata la Festa della polenta

Annullata la Festa regionale della polenta. Il tradizionale appuntamento di settembre, che ogni anno intratteneva la frazione badiese di Villa d’Adige, esaltando uno dei piatti contadini per eccellenza, quest’anno non ci sarà.

L’annuncio è stato dato nelle scorse ore dagli organizzatori dell’evento che negli anni è riuscito ad ottenere il riconoscimento regionale, in un messaggio postato sui social nel quale si motiva la scelta di annullare definitivamente l’edizione 2020 dell’iniziativa a causa della pandemia da Covid 19.

“Purtroppo, causa Covid 19, quest’anno la Festa regionale della polenta non si farà - fa sapere Angelo Brenzan, numero uno del Gruppo polentari - aspettando tempi migliori, speriamo di riprendere l’appuntamento il prossimo anno”.

Nonostante una lenta ripresa delle attività dopo le lunghe settimane di lockdown, sembra quindi che le restrizioni ancora in vigore in materia di contenimento del virus abbiano scoraggiato gli organizzatori nel mettere in piedi una manifestazione complessa come la storica Festa della polenta, che ogni anno richiama numerosi avventori, oltre a proporre un programma ricco di eventi ed ospitate per circa una ventina di giorni consecutivi.

Solo l’anno scorso, infatti, la kermesse villabonense è stata aperta dall’ex ministro Erika Stefani, mentre nel corso delle serate si sono susseguiti sul palco alcuni dei gruppi musicali italiani più in voga negli anni ’70: i Dik Dik, i New Trolls e i Cugini di campagna.

Dopo dieci anni dalla sua fondazione e dopo una costante crescita, nel 1992 la manifestazione viene ufficialmente riconosciuta dalla Regione Veneto, diventando così la Festa Regionale della Polenta.

Risale invece al 2005 l’iscrizione all’associazione Polentari d’Italia, che ogni due anni organizza un raduno nazionale in uno dei paesi del gruppo.

Nel 2012 tocca proprio all’associazione villabonese organizzare l’annuale raduno, ospitato nel capoluogo badiese, mentre il 2017 è l’anno di fondazione della Venerabile Confraternita della Polenta di Villa d’Adige, che ha come obbiettivo lo sviluppo economico e sociale del territorio polesano attraverso la valorizzazione di ciò che ancora oggi viene soprannominato “Oro del Polesine”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl