you reporter

Lendinara

Via Sciacca, urge la riapertura

La strada rimane chiusa per gli interventi di messa in sicurezza del campanile. Il sindaco Viaro: “Non si possono lasciare così le cose all’infinito, il danno è prima di tutto degli abitanti”.

Via Sciacca, urge la riapertura

Ilcampanile di Santa Sofia

Via Sciacca chiusa ormai sta diventando un problema per gli abitanti del quartiere. A parlare sull’argomento è il sindaco Luigi Viaro, che rassicura: “Non si possono lasciare così le cose all’infinito, perché il danno è prima di tutto degli abitanti, che si trovano ad avere una strada chiusa e con maggior rischio di incuria. Si sta proseguendo un ragionamento già avviato con don Alberto e i tecnici per valutare il costo per integrare l’impalcatura, per creare meno disagio possibile ai cittadini. Si tratta di capire le tempistiche di intervento per la messa in sicurezza definitiva del campanile. Se si tratta di tempi medio lunghi di intervento si profila ovviamente l’urgenza di aprire la strada”.

Saranno i tecnici, quindi, a fare le opportune valutazioni, per verificare che i danni siano solo superficiali e non strutturali. “Non si intende scavalcare la parrocchia e la curia - precisa il cittadino - ma è importante per l’amministrazione affiancarle, visto che il campanile è anche patrimonio della città. E’ un orgoglio lendinarese, non va dimenticato e la parrocchia non va lasciata sola in questa circostanza solo perché sono sopraggiunti dei problemi”.

Il sindaco ha parlato anche di numeri: “Nel bilancio di previsione era stato accantonato un contributo di 20mila euro per eventuali interventi sul campanile, somma con la quale è possibile cercare di trovare una soluzione ottimale”. Santa Sofia è anche importante, vista l’altezza, per la videosorveglianza, argomento per il quale era in essere una convenzione sulla quale si sta tornando a discutere con la parrocchia, per riflettere e condividere le problematiche.

A gennaio di quest’anno erano terminati i lavori intorno al campanile di Santa Sofia, per la messa in sicurezza del passaggio pedonale attraverso l'installazione di un ponteggio. Una soluzione messa in atto per permettere l’entrata sia dalla porta principale dell'Istituto Immacolata sia dalla porta laterale del duomo, ad oggi chiusi al traffico pedonale proprio per motivi di sicurezza. “Questa messa in sicurezza del passaggio pedonale - avevano precisato i tecnici - non esclude che in un secondo momento, qualora l’amministrazione lo ritenga opportuno dopo attente valutazioni, possa aprirsi anche al passaggio automobilistico, riaprendo la strada al traffico veicolare”. I costi dell'intervento però non sono bassi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl