you reporter

Porto Tolle

Centrale, il restyling entra nel vivo

L’attivita di riqualificazione inizierà nel 2019. Apertura del villaggio open air nel 2021

Centrale, il restyling entra nel vivo

Enel e Human Company hanno siglato la “lettera di intenti” che porterà alla definizione del cronoprogramma per la riqualificazione della ex centrale Enel di Porto Tolle, mentre è già operativo il tavolo tecnico per l’iter-autorizzativo che era stato annunciato nelle scorse settimane.

Entra così nel vivo il percorso che trasformerà l’ex centrale elettrica di Porto Tolle in un innovativo villaggio turistico.

Tre in particolare i temi al centro delle prossime attività: le analisi di carattere ambientale, le verifiche degli aspetti tecnici del progetto e quelle relative al percorso autorizzativo. La verifica tecnico-economica vedrà la definizione del progetto nel dettaglio, anche al fine di massimizzare il riutilizzo delle strutture esistenti in un’ottica di economica circolare. Per l’iter autorizzativo è già avviato un tavolo tecnico con Comune e Regione.

L’ambizioso progetto di riconversione del sito vede alleate Enel, che nel 2016 ha lanciato un “Concorso di progetti” per trovare proposte e investitori per ridare vita all’area, e Human Company, operatore leader del settore turistico-ricettivo, che ha raccolto la sfida presentando una soluzione che integra sostenibilità, economia circolare e esigenze del territorio.

Il target finale, come annunciato nell’affollato incontro pubblico che lo scorso aprile ha svelato per le prima volta i dettagli del progetto ai cittadini di Porto Tolle, è poter iniziare le attività di riqualificazione nel 2019 per arrivare all’apertura del villaggio open air nella stagione turistica 2021.

Futur-e è il programma lanciato da Enel per riqualificare i siti di 23 centrali termoelettriche che hanno concluso il loro ruolo nel sistema energetico o stanno per farlo: attraverso soluzioni sostenibili e innovative, le dismissioni degli impianti diventano nuove opportunità per i territori che le ospitano. Un risultato che Enel intende raggiungere attraverso diversi percorsi, accomunati dal dialogo con le istituzioni e con il territorio per raggiungere insieme l’obiettivo.

Per la centrale di Porto Tolle, nel maggio 2016 Enel ha lanciato un “Concorso di progetti” per l’acquisizione e riqualificazione del sito.

Il percorso ha permesso di individuare il progetto “Deltafarm”. La proposta di Human Company prevede di integrare turismo, food e sport in un innovativo villaggio open air che sorgerà su una superficie di oltre 100 ettari, con l’obiettivo di circa 8000 presenze giornaliere, una ricaduta occupazionale diretta di circa 400 dipendenti e opportunità di sviluppo di un importante indotto sia nella fase di cantiere che a regime.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl