you reporter

Il Pd si spacca in due, i sindaci contro il segretario Zanellato

Politica

62850

21/09/2016 - 23:28

Il “caso Porto Viro” scuote la politica polesana, con un gruppo di sindaci del Pd che attacca il segretario provinciale Julik Zanellato e dà la propria solidarietà all’ex sindaco Thomas Giacon. A firmare la nota Claudio Bellan (criticatissimo per la sua vicinanza a Giacon da esponenti del Pd di Porto Tolle), Antonio Bombonato, Piero Caberletti, Daniele Chiarioni, Paola Davì, Claudio Gabrielli, Simone Ghirotto, Pierluigi Mosca, Ennio Pasqualin, Vinicio Piasentini, Leonardo Raito, Aldo D’Achille, Francesco Siviero e Leonardo Frigato. Sindaci e assessori del Pd, dunque, che dicono che “non può essere sottaciuto lo scollamento fra gli amministratori e l’attuale assetto dirigente del partito”.
Ad andare un po’ più a fondo nella lettura della nota, si nota però come in realtà il tema centrale non sia tanto la solidarietà a Giacon (che pare una scusa o poco più), quanto il delicato tema dei servii pubblici.

Zanellato, dal canto suo, non usa mezze parole e ribadisce che “Giacon è caduto da solo per la propria incapacità di amministrare, di fare squadra con la maggioranza consiliare e di coinvolgere il Pd nelle scelte amministrative... La situazione è precipitata nelle ultime settimane a causa della sua irresponsabilità nel patrocinare le iniziative di Forza Nuova, nell'offendere l'assessore Marialaura Tessarin e nel denigrare il nuovo gruppo dirigente del Pd...".

Servizio sulla Voce in edicola giovedì 22 settembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl