you reporter

Aviaria, a Porto Viro è iniziato lo sterminio di 36mila galline

L'emergenza

27/01/2017 - 23:04

Niente aviaria a Villanova del Ghebbo: gli 80 prelievi di sangue effettuati in un allevamento di galline ovaiole sono risultati negativi.



Sono iniziate, invece, venerdì 27 gennaio, le procedure per l’abbattimento di 36mila galline ovaiole della ditta Bel.Po di Porto Viro, in cui, a seguito di controlli dell’istituto zooprofilattico di Venezia, sono stati riscontrati due ceppi del virus Aviaria, H5N8 e Hpai.



La ditta Lorenzin, incaricata dal servizio veterinario dell’Ulss 5 (distretto bassopolesano) ha cominciato nel pomeriggio le operazioni di soppressione delle galline, che andranno avanti per due giorni circa.



La procedura di soppressione è indolore e rapida, assicurano i medici dell’Ulss 5, visto che nelle camere stagne viene iniettata dell’anidride carbonica che prima addormenta il bestiame e poi lo uccide.



Successivamente i 300 quintali di pollame, tanto pesano le 36mila galline ovaiole, già soppresse, saranno caricate e trasportate in un impianto di incenerimento.


Il servizio completo sulla Voce in edicola sabato 28 gennaio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl